• Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

giovedì, Marzo 4, 2021

CORONAVIRUS: CANCELLATA L’OFFSHORE TECHNOLOGY CONFERENCE 2020 DI HOUSTON

Must read

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...

Il Qatar investirà 60 milioni di dollari nella realizzazione di una nuova pipeline tra Israele e Gaza

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, il Ministero degli Esteri del Qatar ha annunciato ufficialmente l’intenzione di investire 60 milioni di dollari nel...

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

Dopo un iniziale tentativo di ‘salvare’ l’edizione 2020, spostandola da maggio (dal 4 al 7) all’autunno, la diffusione mondiale della pandemia di coronavirus ha costretto gli organizzatori dell’ Offshore Technology Conference di Houston a prendere la “difficile decisione” di cancellare l’evento.

Come si legge in una nota ufficiale, il Board of Directors di OTC, alla luce dell’attuale situazione di emergenza, ha ritenuto che annullare l’edizione 2020 della manifestazione, una delle più importanti per l’industria oil&gas a livello globale, fosse “la scelta più responsabile per garantire la sicurezza dello staff, degli espositori, dei partner, dei visitatori e di tutta la comunità di Houston”.

“La nostra priorità è il benessere di tutti gli attori coinvolti, e abbiamo tenuto conto delle direttive federali, statali e locali nel prendere questa decisione” ha dichiarato il Presidente di OTC Cindy Yeilding.

Ringraziando tutti gli stakeholder per il lavoro svolto finora, Yeilding ha quindi aggiunto che “pur in questi tempi di incertezza restiamo convinti del ruolo chiave di OTC per il futuro dell’industria offshore e ci metteremo subito al lavoro per preparare una grande edizione 2021, prevista dal 3 al 6 maggio a Houston”.

Per non vanificare comunque gli sforzi profusi fino a questo momento, tutte le presentazioni tecniche e il materiale che sarebbe stato presentano durante i seminari in programma all’OTC 2020, saranno a breve resi disponibili online sulla piattaforma OnePetro.org.

Latest article

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...

Il Qatar investirà 60 milioni di dollari nella realizzazione di una nuova pipeline tra Israele e Gaza

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, il Ministero degli Esteri del Qatar ha annunciato ufficialmente l’intenzione di investire 60 milioni di dollari nel...

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

La Germania sta già studiando il ‘phase out’ del gas naturale dal settore del riscaldamento

La Germania dovrà prepararsi a dire addio al gas naturale per il riscaldamento molto presto, già entro pochi anni. Ne è convinto il Ministro tedesco...