Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

lunedì, Novembre 30, 2020

GAZPROM DOVRA’ RISARCIRE CON 1,5 MILIARDI DI DOLLARI IL DISTRIBUTORE POLACCO DI GAS PGNiG

Must read

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

Il colosso russo Gazprom dovrà risarcire, con ben 1,5 miliardi di dollari, PGNiG, il principale distributore di gas naturale della Polonia.

Lo ha annunciato la stesa azienda polacca, spiegando che la decisione è stata presa nell’ambito di un arbitrato internazionale avviato per risolvere un disputa relativa a prezzi delle forniture tra le due aziende energetiche.

Nel dettaglio, secondo la ricostruzione di Polskie Gornictwo Naftowe i Gazownictwo (PGNiG) ripresa dall’agenzia di stampe Reuters, il tribunale arbitrale di Stoccolma, incaricato del caso, avrebbe anche stabilito che la formula di definizione del prezzo del gas adottata da Gazprom deve cambiare per tenere conto dell’andamento del mercato del gas naturale, con un conseguente miglioramento delle condizioni della ‘trading activity’.

Gazprom Export, in una nota ufficiale, ha ammesso di aver ricevuto la decisione arbitrale del tribunale di Stoccolma, e ha detto che la sta valutando attentamente, aggiungendo però che è troppo presto per fare considerazioni sull’entità dei pagamenti definiti nella stessa.

La Polonia compra oltre la metà del gas consumato internamente dalla Russia, ma sta cercando di allentare la dipendenza energetica da Mosca e, proprio in quest’ottica, PGNiG sto aumentando la quota di GNL importato attraverso i terminal del Mar Baltico. Il Paese sta inoltre partecipando alla costruzione della Blatic Pipe, una pipeline che collegherà la Norvegia con la Danimarca e la Polonia e che consentirà di avere un accesso diretto al gas estratto nel Mare del Nord.

Latest article

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

COMPLETATO IL GASDOTTO CALLAHAN NEL NORD-EST DELLA FLORIDA

La società formata da Chesapeake Utilities e TECO Peoples Gas ha completato la costruzione del gasdotto Callahan, infrastruttura lunga 44 chilometri finalizzata ad ampliare il servizio...