• Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

giovedì, Marzo 4, 2021

GAZPROM DOVRA’ RISARCIRE CON 1,5 MILIARDI DI DOLLARI IL DISTRIBUTORE POLACCO DI GAS PGNiG

Must read

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...

Il Qatar investirà 60 milioni di dollari nella realizzazione di una nuova pipeline tra Israele e Gaza

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, il Ministero degli Esteri del Qatar ha annunciato ufficialmente l’intenzione di investire 60 milioni di dollari nel...

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

Il colosso russo Gazprom dovrà risarcire, con ben 1,5 miliardi di dollari, PGNiG, il principale distributore di gas naturale della Polonia.

Lo ha annunciato la stesa azienda polacca, spiegando che la decisione è stata presa nell’ambito di un arbitrato internazionale avviato per risolvere un disputa relativa a prezzi delle forniture tra le due aziende energetiche.

Nel dettaglio, secondo la ricostruzione di Polskie Gornictwo Naftowe i Gazownictwo (PGNiG) ripresa dall’agenzia di stampe Reuters, il tribunale arbitrale di Stoccolma, incaricato del caso, avrebbe anche stabilito che la formula di definizione del prezzo del gas adottata da Gazprom deve cambiare per tenere conto dell’andamento del mercato del gas naturale, con un conseguente miglioramento delle condizioni della ‘trading activity’.

Gazprom Export, in una nota ufficiale, ha ammesso di aver ricevuto la decisione arbitrale del tribunale di Stoccolma, e ha detto che la sta valutando attentamente, aggiungendo però che è troppo presto per fare considerazioni sull’entità dei pagamenti definiti nella stessa.

La Polonia compra oltre la metà del gas consumato internamente dalla Russia, ma sta cercando di allentare la dipendenza energetica da Mosca e, proprio in quest’ottica, PGNiG sto aumentando la quota di GNL importato attraverso i terminal del Mar Baltico. Il Paese sta inoltre partecipando alla costruzione della Blatic Pipe, una pipeline che collegherà la Norvegia con la Danimarca e la Polonia e che consentirà di avere un accesso diretto al gas estratto nel Mare del Nord.

Latest article

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...

Il Qatar investirà 60 milioni di dollari nella realizzazione di una nuova pipeline tra Israele e Gaza

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, il Ministero degli Esteri del Qatar ha annunciato ufficialmente l’intenzione di investire 60 milioni di dollari nel...

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

La Germania sta già studiando il ‘phase out’ del gas naturale dal settore del riscaldamento

La Germania dovrà prepararsi a dire addio al gas naturale per il riscaldamento molto presto, già entro pochi anni. Ne è convinto il Ministro tedesco...