• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

domenica, Settembre 19, 2021

Il gruppo Cosan potrebbe espandere di 1200 km la propria rete gasdotti in Brasile

Must read

Stati Uniti. Spire Inc. ottiene più tempo per operare il Missouri St. Louis NG Pipeline

La società statunitense di gas naturale Spire Inc ha ottenuto il permesso dall’ente regolatore federale, per continuare le attività nel suo gasdotto STL del...

Brasile. Bolsonaro rilancia e vuole il gas argentino a tutti i costi

Le elezioni in Brasile sono previste per settembre del 2022, ma in realtà la campagna è già iniziata e l’argomento energia è sul tavolo. Bolsonaro...

Brasile. Il nuovo etanolodotto soddisferà l’intero fabbisogno di San Paulo

A partire da settembre, tutta la domanda di etanolo generata dalla regione metropolitana di San Paolo potrà essere soddisfatta grazie ai nuovi etanolodotti di...

Le comunità autoctone canadesi chiedono la deviazione del gasdotto di Enbridge

L’organizzazione canadese “First Nation”, istituzione che rappresenta le comunità autoctone canadesi, ha affermato di voler costringere la compagnia Enbridge Inc. a deviare il tracciato...

L’amministratore delegato della compagnia brasiliana Cosan Luis Henrique Guimarães, ha affermato che ci sono nuovi piani per Comgás (distributore di gas di cui Cosan possiede il 63% delle azioni) in quanto all’aumento di 1200 km della propria rete di gasdotti.

Guimarães ha sottolineato che l’area servita da Comgás (170 città nello Stato di San Paolo) è “relativamente piccola”, ma concentra il 21% del PIL del paese, evidenziando così che la rete di gasdotti brasiliana ha bisogno di essere ampliata.

In termini comparativi, secondo i dati dell’IBP (Istituto brasiliano del petrolio e del gas) indicano che il Brasile oggi ha 9.400 km di gasdotti, mentre Argentina, Stati Uniti ed Europa hanno, rispettivamente, 16.000 km, 497.000 km e 200.000 km di condotte.

L’amministratore delegato ha commentato che l’approvazione del nuovo quadro normativo del settore degli idrocarburi, la cosiddetta Legge del Gas, è una norma che mira ad agevolare l’arrivo di imprese private nel settore del gas naturale.

Tuttavia secondo il CEO la sfida del Brasile non è tanto la costruzione dell’offerta, ma la generazione della domanda, poiché la costruzione della domanda richiede grandi investimenti in infrastrutture nell’area dei trasporti (gasdotti).

Latest article

Stati Uniti. Spire Inc. ottiene più tempo per operare il Missouri St. Louis NG Pipeline

La società statunitense di gas naturale Spire Inc ha ottenuto il permesso dall’ente regolatore federale, per continuare le attività nel suo gasdotto STL del...

Brasile. Bolsonaro rilancia e vuole il gas argentino a tutti i costi

Le elezioni in Brasile sono previste per settembre del 2022, ma in realtà la campagna è già iniziata e l’argomento energia è sul tavolo. Bolsonaro...

Brasile. Il nuovo etanolodotto soddisferà l’intero fabbisogno di San Paulo

A partire da settembre, tutta la domanda di etanolo generata dalla regione metropolitana di San Paolo potrà essere soddisfatta grazie ai nuovi etanolodotti di...

Le comunità autoctone canadesi chiedono la deviazione del gasdotto di Enbridge

L’organizzazione canadese “First Nation”, istituzione che rappresenta le comunità autoctone canadesi, ha affermato di voler costringere la compagnia Enbridge Inc. a deviare il tracciato...

Stati Uniti. Il Colonial Pipeline riprende le attività mentre il nuovo uragano Nicholas perde forza

Il più grande oleodotto degli Stati Uniti ha ripreso le operazioni in maniera parziale, dopo aver dimostrato che l’infrastruttura ha resistito all'uragano Nicholas in...