Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

lunedì, Novembre 30, 2020

IL PROGETTO DEL GASDOTTO TAPI ACCUMULA ALTRI 6 MESI DI RITARDO IN AFGHANISTAN

Must read

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

Si prevedono ulteriori ritardi per il completamento del gasdotto TAPI (Turkmenistan-Afghanistan-Pakistan-India), nuova pipeline in fase di realizzazione, lunga complessivamente oltre 1.800 chilometri e dal costo totale di oltre 8 miliardi di dollari, che ha come supervisore tecnico – relativamente al solo tratto turkmeno – il gruppo italiano RINA.

I problemi sarebbero – secondo quanto riferito dalla stampa locale – in Afghanistan, Paese tra i promotori dell’opera e sul cui territorio (nelle province di Herat, Farah, Nimroz, Helmand e Kandahar) correranno 816 Km di condotta, la cui destinazione finale è la città indiana di Fazilka, al confine col Pakistan.

A causare ulteriori ritardi, stimati in almeno sei mesi aggiuntivi, sarebbero questioni relative all’acquisizione di alcuni terreni su cui deve passare la pipeline: per procedere è necessario che il parlamento afgano approvi un’apposita legge, ma al momento i deputati sono impegnati su altri provvedimenti, e servirà almeno un semestre per sbloccare la situazione.

In base ai primi accordi sul progetto del TAPI, siglati dalla parti coinvolte nel 2015, i lavori per la costruzione del gasdotto sarebbero dovuti iniziare nel 2017, ma poi una serie di problemi ne hanno posticipato la data di avvio.

L’infrastruttura è però strategica per tutti i Paesi toccati dal tracciato, e in particolar modo per l’Afghanistan, che conta di ricavare 400 milioni di dollari all’anno in tariffe di transito e che, tramite il TAPI, potrà assicurarsi forniture di gas sicure e costanti: 500 milioni di metri cubi all’anno nei primi 10 anni di attività della pipeline, 1 miliardi di metri cubi annui nel decennio successivo e 1,5 miliardi di metri cubi all’anno nel terzo decennio di operatività della condotta.

Latest article

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

COMPLETATO IL GASDOTTO CALLAHAN NEL NORD-EST DELLA FLORIDA

La società formata da Chesapeake Utilities e TECO Peoples Gas ha completato la costruzione del gasdotto Callahan, infrastruttura lunga 44 chilometri finalizzata ad ampliare il servizio...