• Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

venerdì, Febbraio 26, 2021

LA BRITANNICA FORTH PROGETTA UN ROBOT IN GRADO DI RIPARARE PIPELINE SENZA INTERROMPERE I FLUSSI

Must read

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

La Germania sta già studiando il ‘phase out’ del gas naturale dal settore del riscaldamento

La Germania dovrà prepararsi a dire addio al gas naturale per il riscaldamento molto presto, già entro pochi anni. Ne è convinto il Ministro tedesco...

Snam alla ricerca di una FSRU da installare al largo della Sardegna

Snam avrebbe avviato una ricerca di mercato, propedeutica all’avvio di una procedura di gara vera e propria prevista per il mese prossimo, per la...

A gennaio il 20% del gas arrivato in Italia col TAP è stato ri-esportato verso altri mercati

Da inizio anno il nuovo gasdotto TAP (Trans Adriatic Pipeline) è entrato in attività, consentendo all’Italia di importare gas dall’Azerbaijan ma rendendo anche il...

L’azienda britannica Forth Engineering sta sviluppando un innovativo robot, in grado di intervenire per la manutenzione di pipeline senza dover interrompere i flussi all’interno delle condotte.

Secondo quanto riportato dalla testata specializzata Offshore Technologies, il sistema messo a punto da Forth Engineering, che si chiama Friction Stir Welding Robotic Crawler, o più semplicemente FSWBot, è in grado di riparare un gasdotto o un oleodotto dall’interno, senza la necessità di dover interrompere l’attività dell’infrastruttura e svuotare i tubi.

Il robot di progettazioni britannica è infatti in grado di risalire la condotta dal punto di origine fino alla porzione interessata dall’intervento di manutenzione, ed è dotato di sistemi di saldatura, di sistemi di navigazione, controllo remoto e di apparecchiature per effettuare test non distruttivi.

In sostanza, risalendo i tubi proprio grazie al flusso del combustibile, il macchinario raggiungere la sezione di pipeline da sostituire, taglia il tratto di parete del tubo danneggiato, posiziona una lastra sostitutiva a la salda al resto della condotta. Il tutto sfruttando anche il flusso che passa all’interno della pipeline per produrre energia destinata al suo funzionamento, grazie alla presenza di una piccola turbina.

Secondo la società c’è già molto interesse da diversi Paesi verso questo nuovo progetto, a cui guardano con particolare attenzione i costruttori e i gestori di pipeline e di condotte sia dell’industria oil&gas che di quella idrica, ma anche di altri settori in cui l’utilizzo di tubazioni e condotte è fondamentale.

Forth Engineering starebbe anche studiano la possibilità di adattare il robot ad operare non solo in linea orizzontale, quindi parallela al suolo, ma anche verticale.

Latest article

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

La Germania sta già studiando il ‘phase out’ del gas naturale dal settore del riscaldamento

La Germania dovrà prepararsi a dire addio al gas naturale per il riscaldamento molto presto, già entro pochi anni. Ne è convinto il Ministro tedesco...

Snam alla ricerca di una FSRU da installare al largo della Sardegna

Snam avrebbe avviato una ricerca di mercato, propedeutica all’avvio di una procedura di gara vera e propria prevista per il mese prossimo, per la...

A gennaio il 20% del gas arrivato in Italia col TAP è stato ri-esportato verso altri mercati

Da inizio anno il nuovo gasdotto TAP (Trans Adriatic Pipeline) è entrato in attività, consentendo all’Italia di importare gas dall’Azerbaijan ma rendendo anche il...

Italgas mette in esercizio altri 130 Km di rete in Sardegna

Italgas ha annunciato ieri l’avvio dei lavori di messa in esercizio di altri 130 chilometri circa di reti del gas ‘native digitali’ al servizio...