• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 12

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 12
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

lunedì, Maggio 10, 2021

L’UE PREPARA CONTROMISURE ALLE SANZIONI AMERICANE CONTRO IL NORD STREAM 2

Must read

Conflitto tra Canada e Stati Uniti per il vecchio oleodotto dei Grandi Laghi

La compagnia canadese Enbridge continuerà a gestire il servizio dell’oleodotto numero 5, nonostante l'ordine promulgato da parte dello stato del Michigan di chiudere le...

Brasile investe 123 milioni di euro per ampliare la rete di gasdotti a Manaus

La compagnia Cigas ha iniziato i lavori di costruzione con l'obiettivo di espandere la rete di distribuzione del gas naturale (RDGN) nella città di...

Argentina accelera la costruzione del gasdotto con il Brasile

L'Argentina continua i negoziati con il Brasile per la costruzione del nuovo gasdotto che collegherà il giacimento di shale gas di Vaca Muerta alla...

Nova Gas Transmission ottiene si espande verso il nord del Canada

La compagnia Nova Gas Transmission, controllata di TC Energy Corp, ha ricevuto l'approvazione dal governo canadese per costruire l’espansione del gasdotto del nord (NCSE)...

La Commissione Europea sta mettendo a punto uno schema normativo finalizzato a limitare gli effetti extra-territoriali di sanzioni economiche imposte da Paesi terzi, col fine preciso di intervenire nel caso riguardante il nuovo gasdotto Nord Stream 2.

Lo ha annunciato – secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters – il capo della politica estera dell’UE Joseph Borrell che, rispondendo per iscritto ad un’interrogazione dall’europarlamentare francese Emmanuel Maurel sulla sanzioni stabilite da Washington nei confronti della nuova pipeline di Gazprom lo scorso dicembre, ha chiarito: “La posizione dell’Unione Europea riguardo sanzioni americane contro compagnie che svolgono legittimamente e legalmente attività nell’ambito del quadro normativo europeo è inequivocabile: queste sanzioni sono inaccettabili e contrarie alla legge internazionale, e l’Unione si oppone fermamente ad esse”.

Borrell ha quindi rivelato che “La Commissione sta preparando il terreno all’adozione di un meccanismo che renda più efficace la resilienza europea agli effetti extra-territoriali di sanzioni imposte da Paesi terzi”.

Una risposta chiara alle intenzioni di alcuni Senatori statunitensi che, nei giorni scorsi, hanno annunciato l’intenzione di proporre un ‘bill’ (un provvedimento) per inasprire le sanzioni nei confronti delle aziende coinvolte nel Nord Stream 2, infrastruttura che agli occhi di Washington avrebbe la colpa di esacerbare la già grave dipendente energetica europea da Mosca e dalla risorse controllate dal Cremlino.

 

Latest article

Conflitto tra Canada e Stati Uniti per il vecchio oleodotto dei Grandi Laghi

La compagnia canadese Enbridge continuerà a gestire il servizio dell’oleodotto numero 5, nonostante l'ordine promulgato da parte dello stato del Michigan di chiudere le...

Brasile investe 123 milioni di euro per ampliare la rete di gasdotti a Manaus

La compagnia Cigas ha iniziato i lavori di costruzione con l'obiettivo di espandere la rete di distribuzione del gas naturale (RDGN) nella città di...

Argentina accelera la costruzione del gasdotto con il Brasile

L'Argentina continua i negoziati con il Brasile per la costruzione del nuovo gasdotto che collegherà il giacimento di shale gas di Vaca Muerta alla...

Nova Gas Transmission ottiene si espande verso il nord del Canada

La compagnia Nova Gas Transmission, controllata di TC Energy Corp, ha ricevuto l'approvazione dal governo canadese per costruire l’espansione del gasdotto del nord (NCSE)...

Il nuovo gasdotto di Cuxtal rafforzerà l’economia dello Yucatan

Il nuovo gasdotto messicano garantirà un volume di gas naturale sufficiente per alimentare gli attuali impianti termoelettrici e altri due che si costruiranno prima...