• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • Annuncio creato il 11/10/2021 16:04 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • Annuncio creato il 11/10/2021 16:04 - Pipeline News -  -

mercoledì, Gennaio 26, 2022

TAP AL 96%: IN FASE DI COMPLETAMENTO LA STAZIONE DI RICEZIONE ITALIANA

Must read

Linde presenta l’impianto per l’estrazione di idrogeno dai gasdotti utilizzando la tecnologia a membrana

Linde Engineering ha ufficialmente avviato il primo impianto pilota su vasta scala nella città di Dormagen (Germania) per mostrare come l'idrogeno può essere separato...

La corte degli Stati Uniti concede il permesso per il gasdotto di Mountain Valley

La Corte d'Appello degli Stati Uniti ha concesso le approvazioni federali per l’oleodotto da 6 miliardi di euro della Mountain Valley della Equitrans Midstream...

Colombia. Più vicino il finanziamento del gasdotto Jobo-Medellin

L'amministratore delegato e presidente di Canacol Energy, ha sottolineato l'importanza strategica che il gasdotto Jobo-Medellín avrà per l'approvvigionamento di gas naturale del paese nei...

Stati Uniti. Ingenti emissioni di metano nel Permiano

Secondo un nuovo report, circa 30 impianti di gas nel bacino texano del Permiano e New Mexico continuano ad emettere grandi quantità di metano...

Manca davvero poco al completamento del TAP – Trans Adriatic Pipeline, l’ultimo tratto del ‘Southern Gas Corridor’ che trasporterà in Italia, e quindi in tutta l’Europa meridionale, il gas naturale estratto in Azerbaijan.

La società TAP AG – BP (20%), SOCAR (20%), Snam S.p.A. (20%), Fluxys (19%), Enagás (16%), e Axpo (5%) – che sta realizzando e gestirà il nuovo gasdotto, ha infatti comunicato che i lavori di costruzione dell’infrastruttura, a fine maggio, avevano raggiunto il 96%.

Sembrerebbe essere giunta al termine la fase di posa della condotta offshore sul fondo del Mar Adriatico, tra Albania e Italia: la Castoro Sei, posatubi di Saipem incaricata di svolgere questa attività, in base ai siti di tracking navale risulta infatti aver già abbandonato l’area ed essere giunta in Nord Europea, nei pressi della costa olandese (presumibilmente per un nuovo incarico).

E infatti, sul suo profilo Twitter, TAP AG, a corredo dell’annuncio sullo stato di avanzamento dei lavori, pubblica un’immagine della stazione di ricezione della pipeline in Italia. E, anche in questo caso, i lavori sembrano ormai vicini alla conclusione.

 

 

Latest article

Linde presenta l’impianto per l’estrazione di idrogeno dai gasdotti utilizzando la tecnologia a membrana

Linde Engineering ha ufficialmente avviato il primo impianto pilota su vasta scala nella città di Dormagen (Germania) per mostrare come l'idrogeno può essere separato...

La corte degli Stati Uniti concede il permesso per il gasdotto di Mountain Valley

La Corte d'Appello degli Stati Uniti ha concesso le approvazioni federali per l’oleodotto da 6 miliardi di euro della Mountain Valley della Equitrans Midstream...

Colombia. Più vicino il finanziamento del gasdotto Jobo-Medellin

L'amministratore delegato e presidente di Canacol Energy, ha sottolineato l'importanza strategica che il gasdotto Jobo-Medellín avrà per l'approvvigionamento di gas naturale del paese nei...

Stati Uniti. Ingenti emissioni di metano nel Permiano

Secondo un nuovo report, circa 30 impianti di gas nel bacino texano del Permiano e New Mexico continuano ad emettere grandi quantità di metano...

Messico. CFE riattiva il progetto del gasdotto offshore nel Yucatan

La Commissione Federale per l'Elettricità (CFE) ha confermato che è in trattative per la costruzione di un nuovo gasdotto offshore nella penisola dello Yucatan,...