• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

giovedì, Luglio 29, 2021

Marco Reggiani è il nuovo Presidente di Stogit, la società del gruppo Snam che gestisce gli stoccaggi

Must read

Gazprom paga 349 milioni di euro per aumentare la capacità di trasporto del gasdotto TurkStream

Secondo quanto riportato dall’operatore Bulgartransgaz, Gazprom ha recentemente accettato il pagamento anticipato di 349 milioni di euro per permettere l’aumento della capacità di trasporto...

Le importazioni di gas naturale dal Messico dagli Stati Uniti sono state il 76% della fornitura a giugno

In base all’ultimo rapporto informativo della EIA, in giugno le esportazioni di gas naturale dagli Stati Uniti al Messico attraverso i gasdotti hanno superato...

Stati Uniti. Spire STL cerca il sostegno del governo per evitare interruzioni di gas in inverno

La compagnia Spire STL Pipeline ha presentato una richiesta di appoggio al governo allo scopo di garantire il servizio del gasdotto STL prima di...

Inter Pipeline si allontana dall’accordo con Pembina

L'operatore canadese di gasdotti Inter Pipeline ha deciso di declinare la sua proposta di 5,6 miliardi di euro con la rivale Pembina Pipeline Corp,...

Marco Reggiani è il nuovo Presidente di Stogit, la società del gruppo Snam dedicata alla gestione dei siti di stoccaggio del gas naturale.

A nominare Reggiani, che per oltre 10 anni è stato il General Counsel di Snam, è stata l’assemblea degli azionisti della società, con l’obbiettivo – si legge in una nota – di rafforzare ulteriormente la squadra di management di Stogit in una fase in cui gli stoccaggi hanno un ruolo sempre più centrale nel sistema energetico, sia nel garantire la sicurezza degli approvvigionamenti sia nell’abilitare la transizione energetica sperimentando l’immissione di gas rinnovabili come l’idrogeno.

“Negli ultimi anni – ha dichiarato l’amministratore delegato di Snam Marco Alverà – gli stoccaggi hanno dimostrato in più occasioni la loro funzione essenziale per la sicurezza degli approvvigionamenti energetici. Ora stiamo lavorando per renderli sempre più pronti alla sfida della transizione energetica. In questo contesto, le competenze manageriali e legali di Marco Reggiani, abbinate alla sua profonda conoscenza del gruppo, saranno fondamentali per supportare l’ulteriore sviluppo di Stogit”.

“Stogit – ha commentato il neo presidente Reggiani – è una importante società italiana ed europea, con competenze uniche e un ruolo fondamentale per la sicurezza energetica del Paese. Sono felice di questa nomina e di poter dare un contributo fattivo in una fase cruciale della storia dell’azienda, caratterizzata dalle sfide della decarbonizzazione e della transizione energetica”.

Stogit gestisce nove siti di stoccaggio gas in Italia per una capacità complessiva di 17 miliardi di metri cubi (4,5 di riserva strategica), la più ampia in Europa e tra le maggiori a livello globale.

Latest article

Gazprom paga 349 milioni di euro per aumentare la capacità di trasporto del gasdotto TurkStream

Secondo quanto riportato dall’operatore Bulgartransgaz, Gazprom ha recentemente accettato il pagamento anticipato di 349 milioni di euro per permettere l’aumento della capacità di trasporto...

Le importazioni di gas naturale dal Messico dagli Stati Uniti sono state il 76% della fornitura a giugno

In base all’ultimo rapporto informativo della EIA, in giugno le esportazioni di gas naturale dagli Stati Uniti al Messico attraverso i gasdotti hanno superato...

Stati Uniti. Spire STL cerca il sostegno del governo per evitare interruzioni di gas in inverno

La compagnia Spire STL Pipeline ha presentato una richiesta di appoggio al governo allo scopo di garantire il servizio del gasdotto STL prima di...

Inter Pipeline si allontana dall’accordo con Pembina

L'operatore canadese di gasdotti Inter Pipeline ha deciso di declinare la sua proposta di 5,6 miliardi di euro con la rivale Pembina Pipeline Corp,...

Il gasdotto TETCO ritorna in servizio al 100% della sua capacità

L'unità Texas Eastern Transmission (TETCO), appartenente alla compagnia Enbridge Inc, ha affermato di aver fornito tutte le informazioni richieste dalle autorità federali che regolano...