• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4
  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4
  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 12

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 12
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

mercoledì, Aprile 14, 2021

Nord America prima regione al mondo per estensione della rete di pipeline: ha il 43% del network globale

Must read

Total e CNOOC firmano per costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Dopo l’annuncio dello scorso febbraio da parte del Governo dell’Uganda riguardo al nuovo progetto per un oleodotto che dovrebbe collegare il Paese con la...

L’italiana Isolfin realizzerà la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca

Sarà l’azienda italiana Isolfin a costruite la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca. E’ stata la stessa società, basata a Genova,...

Fondi americani e cinesi in corsa per rilevare il 49% della rete di oleodotti di Saudi Aramco

Il colosso petrolifero statale dell'Arabia Saudita, Saudi Aramco, sarebbe in trattative ormai avanzate per cedere, ad una cifra compresa tra i 10 e i...

McConnell Dowell accelera nel completamento del suo progetto in Nuova Zelanda.

Il progetto Hinehōaka per la riqualificazione delle acque nella St. Marys Bay, ha visto la realizzazione di oltre un chilometro di micro-tunnel in meno...

Il Nord America continuerà ad essere, anche nel 2024, la regione del mondo con la maggior estensione di pipeline oil&gas per lunghezza, con il 43% del valore totale mondiale.

Secondo i dati di GlobalData – riportati dalla testata internazionale Pipeline & Gas Journal – attualmente l’America settentrionale ha una rete di condotte lunga complessivamente 874.064 Km e continuerà a guidare il ranking con 25.335 Km aggiuntivi che entreranno funzione da qui al 2024, portando l’estensione totale del network a 899.399 Km (+22%).

Nel report ‘Global Oil and Gas Pipelines Industry Outlook to 2024 – Capacity and Capital Expenditure Outlook with Details of All Operating and Planned Pipelines’ la società riferisce che, su un totale di circa 2 milioni di Km di pipeline attive nel mondo entro i prossimi 4 anni, dietro al Nord America ci sono l’ex Unione Sovietica che arriverà a 419.021 Km di rete, e l’Asia con 225.382 Km.

“Nonostante i problemi riscontrati nel corso dell’ultimo anno, la ripresa del prezzo del greggio e le buone prospettive economiche della regione fanno pensare che l’industria midstream nordamericana potrà sperimentare una sensibile ripresa nel prossimo futuro” ha spiegato Adithya Rekha, Oil and Gas Analyst di GlobalData. “Questo aiuterà l’area a mantenere in vigore il suo attuale primato mondiale e a registrare un considerevole aumento della lunghezza della propria rete entro il 2024”.

La più lunga delle nuove infrastrutture del Nord America, che entrerà in funzione in Messico nel 2021, è la pipeline San Fernando–Cactus che ha un’estensione di 1.609 Km. Ben poca cosa, comunque, rispetto al gasdotto NGTL System in Canada, il più lungo attualmente attivo nella regione con ben 24.575 Km.

Sempre guardando al 2024, secondo i numeri di GlobalData al secondo posto per estensione della rete di condotte si manterrà l’ex Unione Sovietica, con 419.021 Km che costituiranno il 20,1% del totale mondiale. Attualmente, l’infrastruttura più lunga è il Russian Gas System, in Russia, che corre per ben 172.100 Km.

Sul terzo gradino del podio c’è l’Asia, con 225.382 Km di condotte che costituiscono il 10,8% del totale mondiale (la pipeline più lunga è la Sui Northern Gas Transmission, con 7.915 Km).

Latest article

Total e CNOOC firmano per costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Dopo l’annuncio dello scorso febbraio da parte del Governo dell’Uganda riguardo al nuovo progetto per un oleodotto che dovrebbe collegare il Paese con la...

L’italiana Isolfin realizzerà la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca

Sarà l’azienda italiana Isolfin a costruite la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca. E’ stata la stessa società, basata a Genova,...

Fondi americani e cinesi in corsa per rilevare il 49% della rete di oleodotti di Saudi Aramco

Il colosso petrolifero statale dell'Arabia Saudita, Saudi Aramco, sarebbe in trattative ormai avanzate per cedere, ad una cifra compresa tra i 10 e i...

McConnell Dowell accelera nel completamento del suo progetto in Nuova Zelanda.

Il progetto Hinehōaka per la riqualificazione delle acque nella St. Marys Bay, ha visto la realizzazione di oltre un chilometro di micro-tunnel in meno...

Italgas si rafforza in Valle d’Aosta rilevando 150 Km di rete dal Gruppo Energetica

Italgas ha annunciato una nuova operazione finalizzata al consolidamento della propria presenza in Valle d’Aosta: il gruppo ha infatti definito con Energie Rete Gas,...