• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 31
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • Annuncio creato il 11/10/2021 16:04 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • Annuncio creato il 11/10/2021 16:04 - Pipeline News -  -

martedì, Ottobre 26, 2021

RUSSIA E UCRAINA TROVANO UN ACCORDO SUL TRANSITO DEL GAS

Must read

Messico. Rinasce l’interesse del mega gasdotto da 1800 km

Il Messico vuole fornire gas naturale su larga scala ai paesi del cosiddetto Triangolo Nord del Centro America, attraverso il "Piano di sviluppo globale...

Brasile. Alcune importanti città del centro del paese reclamano un gasdotto

Le città del centro ovest del Brasile si sono unite per iniziare uno studio per poter costruire un gasdotto. Il progetto è in fase di...

Lincoln Electric annuncia il nuovo trainafilo portatile Activ8x Pipe

La compagnia Lincoln Electric ha annunciato il nuovo trainafilo portatile Activ8x Pipe, un dispositivo progettato per la saldatura di condotte fino a un diametro...

La Guyana vuole costruire un oleodotto sottomarino di 220 km

Il governo della Guyana prevede che il prossimo anno inizieranno i lavori per costruire  una grande centrale elettrica a gas, che sarà alimentata da un...

Negli ultimi giorni utili sembra che ormai Russia e Ucraina siano riuscite a trovare un accordo di massima sul rinnovo del contratto di transito del gas, in scadenza il 31 dicembre prossimo.

In base a quanto riportato dalle agenzia internazionali, si profila un rinnovo di 5 anni, con opzione per un’ulteriore estensione, che prevede un transito di 65 miliardi di metri cubi di gas naturale russo attraverso la rete di gasdotti ucraini (diretto in Europa) nel 2020, mentre per gli anni 2012-2024 la quantità annua scenderà a 40 miliardi di metri cubi.

Il nuovo contratto dovrebbe essere firmato entro fine anno da Gazprom e Naftogaz, ma i negoziati continueranno nei prossimi giorni a Vienna.

Nel frattempo, la stessa Gazprom ha resto noto che pagherà, entro il 29 dicembre, 2,9 miliardi di dollari alla controparte ucraina, come contropartita per chiudere un contenzioso di ben maggiore portata: in cambio di questa transazione Naftogaz ritirerà infatti una richiesta di risarcimento di 12 miliardi di dollari.

Latest article

Messico. Rinasce l’interesse del mega gasdotto da 1800 km

Il Messico vuole fornire gas naturale su larga scala ai paesi del cosiddetto Triangolo Nord del Centro America, attraverso il "Piano di sviluppo globale...

Brasile. Alcune importanti città del centro del paese reclamano un gasdotto

Le città del centro ovest del Brasile si sono unite per iniziare uno studio per poter costruire un gasdotto. Il progetto è in fase di...

Lincoln Electric annuncia il nuovo trainafilo portatile Activ8x Pipe

La compagnia Lincoln Electric ha annunciato il nuovo trainafilo portatile Activ8x Pipe, un dispositivo progettato per la saldatura di condotte fino a un diametro...

La Guyana vuole costruire un oleodotto sottomarino di 220 km

Il governo della Guyana prevede che il prossimo anno inizieranno i lavori per costruire  una grande centrale elettrica a gas, che sarà alimentata da un...

Dakota Natural Gas Ampliamento dell’accesso con il progetto Pipeline

La compagnia Dakota Natural Gas (DNG) ha completato la costruzione del gasdotto di 60 km per fornire gas naturale dal gasdotto Viking nel Minnesota...