• Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

lunedì, Marzo 8, 2021

GASDOTTO EAST MED: A GENNAIO 2020 FIRMA ACCORDO TRA GRECIA, ISRAELE CIPRO

Must read

Nord Stream 2 accelera: al lavoro anche la seconda nave posatubi russa

La Fortuna, datata e lenta – essendo equipaggiata con un sistema di mantenimento della posizione ad ancore – nave posatubi russa non è più...

Confermata a Italgas la gestione del servizio di distribuzione del gas nell’Ambito Territoriale Torino 1

E’ stata Italgas ad aggiudicarsi la gara, indetta dal Comune di Tornino, relativa al servizio di distribuzione del gas naturale, per i prossimi 12...

A partire dal prossimo anno la Lituania fornirà gas alla Polonia attraverso una nuova pipeline

La compagnia energetica statale lituana Ignitis Group inizierà a fornire gas alla Polonia, attraverso una nuova pipeline dedicata che entrerà in funzione il prossimo...

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

L’atto di nascita del nuovo gasdotto East Med (in cui sarà coinvolta anche l’italiana Edison), che dovrebbe collegare il Mediterraneo orientale con l’Europa, è stato fissato per il 2 gennaio prossimo, quando il premier greco Kyriakos Mitsotakis, il primo ministro di Israele Benjamin Netanyahu e il Presidente di Cipro Nicos Anastasiades firmeranno, ad Atene, un accordo relativo allo sviluppo di una nuova pipeline destinata a veicolare sul mercato del Vecchio Continente il gas naturale estratto al largo delle coste israeliane.

L’accordo, come ha precisato l’esecutivo ellenico, sarà però completo solo quando verrà siglato anche dall’Italia, che idealmente dovrebbe essere il punto di arrivo della nuova condotta.

Un primo passo verso la costruzione di questa infrastruttura energetica era già stato fatto lo scorso aprile, quando i governi europei e Israele avevano concordato di procedere con il progetto East Med, dandosi come orizzonte temporale il 2025 per il completamento della pipeline.

Per l’Europa, l’obbiettivo è quello di diversificare ulteriormente le fonti di approvvigionamento di gas e allentare quindi la ‘morsa’ della Russia (cosa a cui in parte potrà contribuire la prossima entrata in funzione del gasdotto TAP che porterà in Puglia, e quindi nel resto del continente, il gas naturale estratto in Azerbaijan), mentre la Grecia punta a consolidare il suo ruolo di hub per il transito di gas che dall’offshroe israeliano arriverà n tutta Europa.

E a proposito di gas naturale estratto al largo delle coste di Israele, e in particolare dal maxi-giacimento Leviathan che dovrebbe entrare in produzione in questi giorni, il ministro dell’energia di Tel Aviv Yuval Steinitz ha confermato che una quota del gas (a regime 7 miliardi di metri cubi all’anno) verrà esportata in Egitto a partire da metà gennaio prossimo.

Latest article

Nord Stream 2 accelera: al lavoro anche la seconda nave posatubi russa

La Fortuna, datata e lenta – essendo equipaggiata con un sistema di mantenimento della posizione ad ancore – nave posatubi russa non è più...

Confermata a Italgas la gestione del servizio di distribuzione del gas nell’Ambito Territoriale Torino 1

E’ stata Italgas ad aggiudicarsi la gara, indetta dal Comune di Tornino, relativa al servizio di distribuzione del gas naturale, per i prossimi 12...

A partire dal prossimo anno la Lituania fornirà gas alla Polonia attraverso una nuova pipeline

La compagnia energetica statale lituana Ignitis Group inizierà a fornire gas alla Polonia, attraverso una nuova pipeline dedicata che entrerà in funzione il prossimo...

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...