• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 32
  • Annuncio creato il 11/10/2021 16:04 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 33

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 32
  • Annuncio creato il 11/10/2021 16:04 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 33

mercoledì, Maggio 25, 2022

Stati Uniti. California Pipeline ha lanciato in ritardo l’allarme della rottura dell’oleodotto

Must read

FlatFish, il drone per ispezioni sottomarine di Saipem, in missione nell’offshore del Brasile

Nel 2018 Shell affidò a Saipem lo sviluppo della tecnologia FlatFish, un drone sottomarino a controllo remoto progettato per svolgere complesse operazioni d’ispezione di...

ADNOC e McDermott collaborano per un impianto di GNL da 9,6 milioni di tonnellate all’anno

McDermott ha siglato un accordo con ADNOC per la realizzazione di un nuovo impianto di gas naturale liquefatto (GNL) dalla capacità totale di 9,6...

Brasile – TAG firma un contratto di trasporto di gas naturale con Bahiagás

La compagnia brasiliana Transportadora Associada de Gás (TAG), società controllata dalla società francese Engie, e Bahiagás hanno firmato i primi contratti per il trasporto...

Il gasdotto di Kinder Morgan lancia la Open Season per espandersi

La compagnia Gulf Coast Express Pipeline ha lanciato una Open Season per realizzare un progetto di espansione del suo sistema di gasdotti. Dopo aver...

La società che gestisce l’oleodotto responsabile di aver versato circa 3.000 barili di petrolio nell’Oceano Pacifico al largo della California, nonostante la rigidità del proprio regolamento, non ha saputo fermare nei tempi previsti questo nuovo disastro.

Diverse agenzie federali hanno fornito resoconti diversi di ciò che è accaduto il 2 ottobre scorso, quando è stata segnalata la fuoriuscita di petrolio che ha inquinato le spiagge, la fauna selvatica lungo doversi chilometri sulla costa californiana.

L’agenzia statunitense Pipeline and Hazardous Materials Safety Administration (PHMSA) ha dichiarato che Beta Offshore, che gestisce l’oleodotto, non ha ricevuto in maniera tempestiva l’avviso di bassa pressione nella sua sala di controllo.

Secondo i dipendenti di Beta Offshore, l’allarme di rilevamento delle perdite avrebbe dovuto innescare chiamate telefoniche rapide a manager, equipaggi delle navi, autorità di della Guardia Costiera per avviare rapidamente misure per chiudere l’oleodotto e la piattaforma che lo alimenta. Secondo le autorità del PHMSA in base alla ricostruzione dei fatti, l’allarme sarebbe stato lanciato quattro ore dopo della rottura dell’oleodotto.

Latest article

FlatFish, il drone per ispezioni sottomarine di Saipem, in missione nell’offshore del Brasile

Nel 2018 Shell affidò a Saipem lo sviluppo della tecnologia FlatFish, un drone sottomarino a controllo remoto progettato per svolgere complesse operazioni d’ispezione di...

ADNOC e McDermott collaborano per un impianto di GNL da 9,6 milioni di tonnellate all’anno

McDermott ha siglato un accordo con ADNOC per la realizzazione di un nuovo impianto di gas naturale liquefatto (GNL) dalla capacità totale di 9,6...

Brasile – TAG firma un contratto di trasporto di gas naturale con Bahiagás

La compagnia brasiliana Transportadora Associada de Gás (TAG), società controllata dalla società francese Engie, e Bahiagás hanno firmato i primi contratti per il trasporto...

Il gasdotto di Kinder Morgan lancia la Open Season per espandersi

La compagnia Gulf Coast Express Pipeline ha lanciato una Open Season per realizzare un progetto di espansione del suo sistema di gasdotti. Dopo aver...

OLTRE 190 ESPOSITORI PER “PIPELINE & GAS EXPO”E “HYDROGEN EXPO”, LE DUE FIERE IN PROGRAMMA A PIACENZA EXPO

Grande attesa per le due mostre-convegno dedicate rispettivamente ai settori del mid-stream e reti distributive del “oil, gas & water” e alla filiera tecnologica dell’idrogeno