• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

giovedì, Luglio 29, 2021

A DESFA (gruppo Snam) la gestione del nuovo rigassificatore LNGI Terminal, in Kuwait

Must read

Gazprom paga 349 milioni di euro per aumentare la capacità di trasporto del gasdotto TurkStream

Secondo quanto riportato dall’operatore Bulgartransgaz, Gazprom ha recentemente accettato il pagamento anticipato di 349 milioni di euro per permettere l’aumento della capacità di trasporto...

Le importazioni di gas naturale dal Messico dagli Stati Uniti sono state il 76% della fornitura a giugno

In base all’ultimo rapporto informativo della EIA, in giugno le esportazioni di gas naturale dagli Stati Uniti al Messico attraverso i gasdotti hanno superato...

Stati Uniti. Spire STL cerca il sostegno del governo per evitare interruzioni di gas in inverno

La compagnia Spire STL Pipeline ha presentato una richiesta di appoggio al governo allo scopo di garantire il servizio del gasdotto STL prima di...

Inter Pipeline si allontana dall’accordo con Pembina

L'operatore canadese di gasdotti Inter Pipeline ha deciso di declinare la sua proposta di 5,6 miliardi di euro con la rivale Pembina Pipeline Corp,...

DESFA, la società controllata dal gruppo Snam che operae il network nazionale dei gasdotti in Grecia, ha ottenuto dalla compagnia statale del Kuwait KIPC l’incarico di gestire il nuovo terminal di rigassificazione LNGI (Liquefied Natural Gas Import).

Il contratto, si legge in una nota, ha una durata minima di 5 anni ed è stato assegnato a DSFA al termine di una procedura pubblica di gara che ha visto la società ellenica imporsi grazie alla sua vasta esperienza nella gestione della rete nazionale greca e del terminal GNL di Revithoussa, ma anche grazie al contributo che daranno all’operatività del LNGI gli azionisti di DESFA, ovvero Snam e Enagas.

Il LNGI Terminal è uno dei più grandi impianti per l’importazione e la rigassificazione del GNL, grazie ad una dotazione di 8 cisterne per il gas liquefatto con capacità di 225.500 metri cubi ciascuna. Secondo KIPIC, lo scopo di questo progetto è quello di poter rifornire di gas naturale clienti industriali, ma anche di soddisfare la crescente domanda del Paese di fonti meno inquinanti per la produzione di energia elettrica.

“L’ottenimento di questo contratto per la gestione e la manutenzione del terminal di rigassificazione di KIPIC da parte di DESFA è un effetto della decisione della società di partecipare a più progetti internazionali” ha spiegato Nicola Battilana, CEO di DESFA. “Grazie a questo risultato l’azienda potrà consolidare la sua presenza nel mondo arabo e prendere parte ad uno dei più impressionanti progetti della regione, che ci poterà risultati finanziari e accrescerà ulteriormente il nostro know-how tecnico. In quest’ottica il contratto con KIPIC per il LNGI Terminal contribuirà al decisivo consolidamento di DESFA quale soggetto altamente competitivo nel contesto internazionale non soltanto nel trasporto ma anche nelle gestione di infrastrutture per il gas naturale”.

Latest article

Gazprom paga 349 milioni di euro per aumentare la capacità di trasporto del gasdotto TurkStream

Secondo quanto riportato dall’operatore Bulgartransgaz, Gazprom ha recentemente accettato il pagamento anticipato di 349 milioni di euro per permettere l’aumento della capacità di trasporto...

Le importazioni di gas naturale dal Messico dagli Stati Uniti sono state il 76% della fornitura a giugno

In base all’ultimo rapporto informativo della EIA, in giugno le esportazioni di gas naturale dagli Stati Uniti al Messico attraverso i gasdotti hanno superato...

Stati Uniti. Spire STL cerca il sostegno del governo per evitare interruzioni di gas in inverno

La compagnia Spire STL Pipeline ha presentato una richiesta di appoggio al governo allo scopo di garantire il servizio del gasdotto STL prima di...

Inter Pipeline si allontana dall’accordo con Pembina

L'operatore canadese di gasdotti Inter Pipeline ha deciso di declinare la sua proposta di 5,6 miliardi di euro con la rivale Pembina Pipeline Corp,...

Il gasdotto TETCO ritorna in servizio al 100% della sua capacità

L'unità Texas Eastern Transmission (TETCO), appartenente alla compagnia Enbridge Inc, ha affermato di aver fornito tutte le informazioni richieste dalle autorità federali che regolano...