• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

giovedì, Luglio 29, 2021

A partire dal prossimo anno la Lituania fornirà gas alla Polonia attraverso una nuova pipeline

Must read

Gazprom paga 349 milioni di euro per aumentare la capacità di trasporto del gasdotto TurkStream

Secondo quanto riportato dall’operatore Bulgartransgaz, Gazprom ha recentemente accettato il pagamento anticipato di 349 milioni di euro per permettere l’aumento della capacità di trasporto...

Le importazioni di gas naturale dal Messico dagli Stati Uniti sono state il 76% della fornitura a giugno

In base all’ultimo rapporto informativo della EIA, in giugno le esportazioni di gas naturale dagli Stati Uniti al Messico attraverso i gasdotti hanno superato...

Stati Uniti. Spire STL cerca il sostegno del governo per evitare interruzioni di gas in inverno

La compagnia Spire STL Pipeline ha presentato una richiesta di appoggio al governo allo scopo di garantire il servizio del gasdotto STL prima di...

Inter Pipeline si allontana dall’accordo con Pembina

L'operatore canadese di gasdotti Inter Pipeline ha deciso di declinare la sua proposta di 5,6 miliardi di euro con la rivale Pembina Pipeline Corp,...

La compagnia energetica statale lituana Ignitis Group inizierà a fornire gas alla Polonia, attraverso una nuova pipeline dedicata che entrerà in funzione il prossimo anno.

La costruzione della nuova condotta, chiamata GIPL, dovrebbe terminare a dicembre 2021 e consentirà anche a Finlandia, Estonia e Lettonia di avere accesso a gas proveniente dalla rete europea. Un’importante diversificazione delle fonti di approvvigionamento per la regione, che fino ad ora si rifornisce di metano via tubo solo dalla Russia e di GNL attraverso un apposito terminal per l’import nel porto lituano di Klaipeda.

“Quando la nuova pipeline GIPL entrerà in funzione, ci aspettiamo di iniziare ad esportare gas verso la Polonia, analogamente a quanto abbiamo fatto con la Finlandia” ha dichiarato il CEO di Ignitis Group Darius Maikstenas. “Potenzialmente, la maggior parte di questo gas sarà costituito da GNL in arrivo al porto di Klaipeda”.

Una parte di questo gas potrà poi essere esportato, attraverso la Polonia, ad altri mercati limitrofi come l’Ucraina, ha aggiunto Maikstenas.

La Polonia utilizzerà un certo quantitativo del gas importato tramite la nuova condotta per alimentare una centrale elettrica a metano in fase di realizzazione vicino al confine nordorientale del Paese.

La Polonia ha già annunciato che intende interrompere le importazioni di gas russo a partire dal 2022 e si sta quindi muovendo per consolidare i canali di approvvigionamento alternativi: oltre alla pipeline GIPL, è previsto per esempio un upgrade del terminal per l’import del GNL di Swinoujscie, la cui capacità complessiva dovrebbe essere incrementata di oltre il 60% entro il 2023.

Percorso analogo a quello già intrapreso dalla Finlandia, che grazie all’entrata in funzione del gasdotto Baltic Connector all’inizio dello scorso anno, nel 2020 ha aumentato notevolmente l’import di gas dai Paesi baltici (oltre la metà è stato fornito proprio da Ignitis Group) e ha ridotto del 35% gli acquisti di gas russo da Gazprom.

Maikstenas ha detto di aspettarsi che nel 2021 la sua azienda fornirà alla Finlandia un quantitativo di gas uguale o superiore a quello già fornito lo scorso anno.

Latest article

Gazprom paga 349 milioni di euro per aumentare la capacità di trasporto del gasdotto TurkStream

Secondo quanto riportato dall’operatore Bulgartransgaz, Gazprom ha recentemente accettato il pagamento anticipato di 349 milioni di euro per permettere l’aumento della capacità di trasporto...

Le importazioni di gas naturale dal Messico dagli Stati Uniti sono state il 76% della fornitura a giugno

In base all’ultimo rapporto informativo della EIA, in giugno le esportazioni di gas naturale dagli Stati Uniti al Messico attraverso i gasdotti hanno superato...

Stati Uniti. Spire STL cerca il sostegno del governo per evitare interruzioni di gas in inverno

La compagnia Spire STL Pipeline ha presentato una richiesta di appoggio al governo allo scopo di garantire il servizio del gasdotto STL prima di...

Inter Pipeline si allontana dall’accordo con Pembina

L'operatore canadese di gasdotti Inter Pipeline ha deciso di declinare la sua proposta di 5,6 miliardi di euro con la rivale Pembina Pipeline Corp,...

Il gasdotto TETCO ritorna in servizio al 100% della sua capacità

L'unità Texas Eastern Transmission (TETCO), appartenente alla compagnia Enbridge Inc, ha affermato di aver fornito tutte le informazioni richieste dalle autorità federali che regolano...