• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

sabato, Luglio 24, 2021

GAZPROM AVVIA LA SECONDA FASE DI COSTRUZIONE DEL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

Must read

Biden rivela un vecchio attacco informatico cinese alla propria rete di gasdotti

Il presidente Joe Biden e alti funzionari degli Stati Uniti si riuniranno con le principali compagnie del settore privato il prossimo 25 agosto per...

L’espansione dell’oleodotto Trans Mountain ottiene l’approvazione dall’ente regolatore

Il progetto di espansione dell'oleodotto canadese Trans Mountain ha ricevuto l'approvazione dal Canada Energy Regulator. Il nuovo tracciato allontana così il gasdotto da una falda...

Italgas – il trasporto dei gas del futuro per sostenere la transizione energetica

Italgas Reti, primo operatore in Italia e terzo in Europa con 8.000 chilometri di rete gestite, metterà a disposizione il proprio know-how per sostenere...

WBI Energy inizia la costruzione del gasdotto ND Natural

La compagnia WBI Energy, ha iniziato la costruzione del progetto di espansione North Bakken nel Nord Dakota. Questa espansione del gasdotto avrà la capacità...

Il gigante russo Gazprom ha avviato la seconda fase di costruzione del gasdotto Power of Siberia, che consentirà di trasportare in Cina il gas estratto da un ulteriore giacimento, il Kovyktinskoye (da non confondere con il progetto Power fo Siberia 2” che riguarda una nuova pipeline anch’essa diretta nella Repubblica Popolare).

“In settembre, nell’area orientale del nostro Paese, è iniziata la seconda fase di costruzione della pipeline Power of Siberia, che si connetterà ai giacimenti di Kovyktinskoye e Chayandinskoye” ha dichiarato un portavoce di Gazprom alla stampa russa.

Oltre 10 Km della nuova condotta sarebbero già stati posati e i lavori procederebbero secondo il cronoprogramma, che prevede il completamento dell’opera e la sua entrata in funzione verso la fine del 2022.

Gazprom aveva iniziato ad esportare in Cina il gas estratto nel giacimento Chayandinskoye, ubicato nella Yakutia, con il gasdotto Power of Siberia, nella seconda metà dello scorso anno, e il completamento della fase 2 consentirà di incrementare i volumi consegnati. Secondo quanto rivelato dalla stessa corporation russa, nel corso del 2020 dovrebbero essere trasportati in Cina 5 miliardi di metri cubi di gas naturale, che diventeranno 10 nel 2021, 15 nel 2022 per arrivare fino a 38 miliardi di metri cubi entro il 2025.

Latest article

Biden rivela un vecchio attacco informatico cinese alla propria rete di gasdotti

Il presidente Joe Biden e alti funzionari degli Stati Uniti si riuniranno con le principali compagnie del settore privato il prossimo 25 agosto per...

L’espansione dell’oleodotto Trans Mountain ottiene l’approvazione dall’ente regolatore

Il progetto di espansione dell'oleodotto canadese Trans Mountain ha ricevuto l'approvazione dal Canada Energy Regulator. Il nuovo tracciato allontana così il gasdotto da una falda...

Italgas – il trasporto dei gas del futuro per sostenere la transizione energetica

Italgas Reti, primo operatore in Italia e terzo in Europa con 8.000 chilometri di rete gestite, metterà a disposizione il proprio know-how per sostenere...

WBI Energy inizia la costruzione del gasdotto ND Natural

La compagnia WBI Energy, ha iniziato la costruzione del progetto di espansione North Bakken nel Nord Dakota. Questa espansione del gasdotto avrà la capacità...

Gli Stati Uniti annunciano nuovi requisiti di sicurezza informatica ai proprietari di gasdotti

Il Dipartimento della Sicurezza statunitense ha richiesto ai proprietari e operatori di trasporto di gas e petrolio, di introdurre misure di protezioni urgenti contro...