Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

domenica, Novembre 29, 2020

A NOVEMBRE I PRIMI TEST DEL NUOVO GASDOTTO TEDESCO ZEELINK

Must read

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

Open Grid Europe ha annunciato che nel corso di novembre inizieranno le prime sperimentazioni del suo nuovo gasdotto Zeelink, recentemente completato e il cui avvio delle attività commerciali è previsto a marzo 2021, salvo ritardi conseguenti agli effetti della pandemia di coronavirus.

Questa nuova pipeline, costata circa 600 milioni di euro, è il frutto di una joint-venture tra la stessa Open Grid Europe, che ne detiene il 75%, e Thyssengas (25%), quest’ultima responsabile della progettazione e della costruzione della condotta, iniziata ad aprile del 2019.

L’infrastruttura, lunga 215 Km e in grado di trasportare 26,4 milioni di metri cubi di gas al giorno, parte da Lichtenbusch, sul confine tra Belgio e Germania, e arriva fino alla città di Legden, nel Nord Reno Westfalia.

Una volta in funzione, la pipeline consentirà al mercato della Germania nordoccidentale di disporre di un accesso diretto al terminal per l’import di gas naturale liquefatto Zeebrugge LNG, situato in Belgio.

Secondo la testata specializzata ‘Pipeline Journal’, il nuovo gasdotto Zeelink è un elemento essenziale degli sforzi del Governo tedesco di convertire la rete operativa nel nord del Paese da gas a basso potere calorifico originario del vicino giacimento Groningen, in Olanda, a gas ad alto potere calorifico importato da Qatar, Stati Uniti e Nigeria, sbarcato sotto forma di GNL presso il terminal belga, rigassificato e quindi distribuito via condotta in Germania grazie a questa nuova pipeline.

Latest article

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

COMPLETATO IL GASDOTTO CALLAHAN NEL NORD-EST DELLA FLORIDA

La società formata da Chesapeake Utilities e TECO Peoples Gas ha completato la costruzione del gasdotto Callahan, infrastruttura lunga 44 chilometri finalizzata ad ampliare il servizio...