• Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

sabato, Gennaio 23, 2021

Il Governo di Mosca è fiducioso sul completamento del Nord Stream 2

Must read

Il Parlamento UE vota una risoluzione per bloccare il gasdotto Nord Stream 2

Nell’ambito di una risoluzione adottata ieri, in risposta all’arresto dell’oppositore russo Alexei Navalny, il Parlamento Europeo ha chiesto ai Paesi membri dell’UE di inasprire...

Chevron investirà 235 milioni di dollari per costruire un nuovo gasdotto tra Israele ed Egitto

La major americana Chevron, insieme ad altri partner, investirà 235 milioni di dollari per realizzare una nuova rete di gasdotti destinati a trasportare il...

USA: con l’amministrazione Biden a rischio il maxi-progetto Keystone XL

Il maxi progetto Keystone XL di TC Energy, che prevede la realizzazione di una pipeline lunga quasi 2.000 Km destinata a trasportare 830.000 barili...

Nuovo vertice per la Texas Pipeline Association (TPA)

Shay Bluntzer, Executive Director Public Affairs di NuStar Energy, L.P., è stato eletto nuovo Chairman della Texas Pipeline Association (TPA). La TPA – che è...

Il Nord Stream 2 verrà completato nonostante le pressioni, ovviamente in senso contrario, da parte degli Stati Uniti.

Ne è convinto il Ministro degli Esteri russo, che nei giorni scorsi si è espresso con queste parole nel corso di un’intervista all’agenzia stampa russa RIA, poi ripresa dalla Reuters.

Il gasdotto, che collegherà Russia e Germania, è ormai completato per oltre il 90% e la realizzazione dell’ultima porzione offshore della condotta dipende da diversi fattori, “non ultimo quello meteorologico” ha ricordato il ministro russo.

In realtà il principale ostacolo al completamento dell’opera – osteggiata non soltanto dagli USA ma anche da diversi Stati europei che temono l’intensificarsi della già forte dipendenza energetica del Vecchio Continente dalla Russia – è costituita proprio dalle sanzioni americane nei confronti della pipeline, che ne hanno ritardato di parecchio la costruzione. Ancora poche settimane fa – ricorda le Reuters – il Dipartimento di Stato USA ha minacciato di ulteriori sanzioni le aziende europee sospettate di aver a vario titolo contribuito alla costruzione della condotta.

Latest article

Il Parlamento UE vota una risoluzione per bloccare il gasdotto Nord Stream 2

Nell’ambito di una risoluzione adottata ieri, in risposta all’arresto dell’oppositore russo Alexei Navalny, il Parlamento Europeo ha chiesto ai Paesi membri dell’UE di inasprire...

Chevron investirà 235 milioni di dollari per costruire un nuovo gasdotto tra Israele ed Egitto

La major americana Chevron, insieme ad altri partner, investirà 235 milioni di dollari per realizzare una nuova rete di gasdotti destinati a trasportare il...

USA: con l’amministrazione Biden a rischio il maxi-progetto Keystone XL

Il maxi progetto Keystone XL di TC Energy, che prevede la realizzazione di una pipeline lunga quasi 2.000 Km destinata a trasportare 830.000 barili...

Nuovo vertice per la Texas Pipeline Association (TPA)

Shay Bluntzer, Executive Director Public Affairs di NuStar Energy, L.P., è stato eletto nuovo Chairman della Texas Pipeline Association (TPA). La TPA – che è...

Il Governo di Mosca è fiducioso sul completamento del Nord Stream 2

Il Nord Stream 2 verrà completato nonostante le pressioni, ovviamente in senso contrario, da parte degli Stati Uniti. Ne è convinto il Ministro degli Esteri...