• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4
  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4
  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 12

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 12
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

mercoledì, Aprile 14, 2021

La polacca PGNiG rileva gli asset norvegesi di Ineos per ‘alimentare’ la Baltic Pipe

Must read

Total e CNOOC firmano per costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Dopo l’annuncio dello scorso febbraio da parte del Governo dell’Uganda riguardo al nuovo progetto per un oleodotto che dovrebbe collegare il Paese con la...

L’italiana Isolfin realizzerà la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca

Sarà l’azienda italiana Isolfin a costruite la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca. E’ stata la stessa società, basata a Genova,...

Fondi americani e cinesi in corsa per rilevare il 49% della rete di oleodotti di Saudi Aramco

Il colosso petrolifero statale dell'Arabia Saudita, Saudi Aramco, sarebbe in trattative ormai avanzate per cedere, ad una cifra compresa tra i 10 e i...

McConnell Dowell accelera nel completamento del suo progetto in Nuova Zelanda.

Il progetto Hinehōaka per la riqualificazione delle acque nella St. Marys Bay, ha visto la realizzazione di oltre un chilometro di micro-tunnel in meno...

Nell’ambito dei suoi sforzi per assicurarsi forniture alternative a quelle russe, l’azienda energetica e TSO di Stato della Polonia PGNiG rileverà gli asset produttivi norgevesi del gruppo Ineos: un portafoglio di risorse di gas con cui verrà alimentata la nuova condotta Baltic Pipe, in fase di costruzione.

La divisione Ineos Energy, costituita lo scorso anno per gestire tutti gli asset oil&gas del gruppo britannico, ha infatti raggiunto un accordo con PGNiG Upstream Norway, controllata della corporation polacca, per la cessione di tutte le attività norvegesi, che comprendono partecipazioni in giacimenti attivi, quote in licenze di esplorazione, impianti produttivi e pipeline a fronte di un corrispettivo pari a 615 milioni di dollari.

“Il deal ci consente di monetizzare un portfolio di asset relativi principalmente al gas e non direttamente operati da noi ad un prezzo molto attrattivo, rispetto alle valutazioni di bilancio” ha spiegato Brian Gilvary, ex CFO di BP e oggi CEO di Ineos Energy.

L’acquisizione di Ineos E&P Norge, che dispone di risorse per 117 milioni di barili di olio equivalente, porterà l’output di PGNiG Upstream Norway a circa 1,5 miliardi di metri cubi (bcm) annui nei prossimi 5 anni, ha rivelato in una nota il gruppo polacco.

“L’acquisizione di Ineos E&P Norge ci consente di incrementare notevolmente la nostra capacità di produzione di gas in Norvegia, e ci garantisce volumi considerevoli con cui alimentare il nuovo gasdotto Baltic Pipe” ha dichiarato il CEO di PGNiG Pawel Majewski. L’operazione di acquisizione di asset produttivi in Norvegia e la realizzazione della Baltic Pipe – condotta che a partire da ottobre 2022 collegherà la Norvegia con la Polonia attraverso Mar Baltico e Danimarca – fanno parte di una più ampia strategia della corporation energetica polacca che vorrebbe ridurre il più possibile la sua dipendenza dalla Russia in termini di forniture di gas naturale.

Latest article

Total e CNOOC firmano per costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Dopo l’annuncio dello scorso febbraio da parte del Governo dell’Uganda riguardo al nuovo progetto per un oleodotto che dovrebbe collegare il Paese con la...

L’italiana Isolfin realizzerà la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca

Sarà l’azienda italiana Isolfin a costruite la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca. E’ stata la stessa società, basata a Genova,...

Fondi americani e cinesi in corsa per rilevare il 49% della rete di oleodotti di Saudi Aramco

Il colosso petrolifero statale dell'Arabia Saudita, Saudi Aramco, sarebbe in trattative ormai avanzate per cedere, ad una cifra compresa tra i 10 e i...

McConnell Dowell accelera nel completamento del suo progetto in Nuova Zelanda.

Il progetto Hinehōaka per la riqualificazione delle acque nella St. Marys Bay, ha visto la realizzazione di oltre un chilometro di micro-tunnel in meno...

Italgas si rafforza in Valle d’Aosta rilevando 150 Km di rete dal Gruppo Energetica

Italgas ha annunciato una nuova operazione finalizzata al consolidamento della propria presenza in Valle d’Aosta: il gruppo ha infatti definito con Energie Rete Gas,...