• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

sabato, Luglio 24, 2021

TOTAL A CACCIA DI ACQUIRENTI A CUI CEDERE IL SUO 25% DEL GASDOTTO SEAL

Must read

Biden rivela un vecchio attacco informatico cinese alla propria rete di gasdotti

Il presidente Joe Biden e alti funzionari degli Stati Uniti si riuniranno con le principali compagnie del settore privato il prossimo 25 agosto per...

L’espansione dell’oleodotto Trans Mountain ottiene l’approvazione dall’ente regolatore

Il progetto di espansione dell'oleodotto canadese Trans Mountain ha ricevuto l'approvazione dal Canada Energy Regulator. Il nuovo tracciato allontana così il gasdotto da una falda...

Italgas – il trasporto dei gas del futuro per sostenere la transizione energetica

Italgas Reti, primo operatore in Italia e terzo in Europa con 8.000 chilometri di rete gestite, metterà a disposizione il proprio know-how per sostenere...

WBI Energy inizia la costruzione del gasdotto ND Natural

La compagnia WBI Energy, ha iniziato la costruzione del progetto di espansione North Bakken nel Nord Dakota. Questa espansione del gasdotto avrà la capacità...

Il gruppo francese Total si starebbe muovendo sul mercato per vendere la sua quota del 25,7% nel gasdotto Shearwater Elgin Area Line (SEAL), situato nella porzione britannica del Mare del Nord, secondo quanto riferiscono alla Reuters fonti riservate vicino al dossier.

Total – che non ha voluto commentare l’indiscrezione – sarebbe già in trattative avviate con diversi potenziali controparti interessate, e punterebbe a raccogliere dalla cessione circa 200 milioni di dollari.

La pipeline SEAL, operata da Royal Dutch Shell, trasporta il gas naturale della piattaforme offshore Shearwater e Elgin Franklin fino al Bacton Gas Terminal, sulla costa della regione britannica del Norfolk.

Il recente collasso dei prezzi dell’oil&gas causato dalla pandemia di coronavirus e le prospettive incerte per il settore – ricorda la Reuters – hanno fortemente rallentato l’attività di M&A e compravendita nell’ambito dell’industria energetica, ma nonostante questa situazione le pipeline rimangono asset attrattivi per gli investitori, garantendo ritorni certi per lunghi periodi di tempo.

Infine l’agenzia stampa ricorda che recentemente HitecVision ha rinegoziato i termini della sua acquisizione, proprio da Total, di una serie di giacimenti petroliferi ubicati anch’essi nel Mare del Nord.

TOTAL A CACCIA DI ACQUIRENTI A CUI CEDERE IL SUO 25% DEL GASDOTTO SEAL - Pipeline News -  - News

Latest article

Biden rivela un vecchio attacco informatico cinese alla propria rete di gasdotti

Il presidente Joe Biden e alti funzionari degli Stati Uniti si riuniranno con le principali compagnie del settore privato il prossimo 25 agosto per...

L’espansione dell’oleodotto Trans Mountain ottiene l’approvazione dall’ente regolatore

Il progetto di espansione dell'oleodotto canadese Trans Mountain ha ricevuto l'approvazione dal Canada Energy Regulator. Il nuovo tracciato allontana così il gasdotto da una falda...

Italgas – il trasporto dei gas del futuro per sostenere la transizione energetica

Italgas Reti, primo operatore in Italia e terzo in Europa con 8.000 chilometri di rete gestite, metterà a disposizione il proprio know-how per sostenere...

WBI Energy inizia la costruzione del gasdotto ND Natural

La compagnia WBI Energy, ha iniziato la costruzione del progetto di espansione North Bakken nel Nord Dakota. Questa espansione del gasdotto avrà la capacità...

Gli Stati Uniti annunciano nuovi requisiti di sicurezza informatica ai proprietari di gasdotti

Il Dipartimento della Sicurezza statunitense ha richiesto ai proprietari e operatori di trasporto di gas e petrolio, di introdurre misure di protezioni urgenti contro...