• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4
  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4
  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 12

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 12
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

mercoledì, Aprile 14, 2021

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Must read

Total e CNOOC firmano per costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Dopo l’annuncio dello scorso febbraio da parte del Governo dell’Uganda riguardo al nuovo progetto per un oleodotto che dovrebbe collegare il Paese con la...

L’italiana Isolfin realizzerà la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca

Sarà l’azienda italiana Isolfin a costruite la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca. E’ stata la stessa società, basata a Genova,...

Fondi americani e cinesi in corsa per rilevare il 49% della rete di oleodotti di Saudi Aramco

Il colosso petrolifero statale dell'Arabia Saudita, Saudi Aramco, sarebbe in trattative ormai avanzate per cedere, ad una cifra compresa tra i 10 e i...

McConnell Dowell accelera nel completamento del suo progetto in Nuova Zelanda.

Il progetto Hinehōaka per la riqualificazione delle acque nella St. Marys Bay, ha visto la realizzazione di oltre un chilometro di micro-tunnel in meno...

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato della Tanzania, realizzato in partnership con Total, partiranno a brevissimo.

“Ci aspettiamo che la costruzione della condotta possa iniziare subito dopo la FID (final investment decisions), che contiamo di finalizzare durante il mese di marzo” ha dichiarato alla Reuters Robert Kasande, un ufficiale del Ministero dell’Energia dell’Uganda.

Il Paese africano nel 2006 ha scoperto riserve di petrolio pari a 6 miliardi di barili, nell’ovest vicino al confine con la Repubblica Democratica del Congo, che verranno sfruttate da Total e dalla cinese CNOOC, dopo che lo scorso anno la britannica Tullow ha ceduto i propri asset detenuti in Uganda.

Al momento sarebbero in corso le trattative per definire l’assetto azionario del nuovo oleodotto, e proprio a tal fine la scorsa settimana Palamagamba Kabudi, Ministro degli Esteri della Tanzania, coinvolta nel progetto in quanto punto di arrivo della pipeline, ha incontrato il Direttore di Total per l’Africa Nicolas Terraz, il quale avrebbe confermato che la realizzazione dell’opera partirà nel corso del mese prossimo. Il nuovo oleodotto, che verrà costruito in circa 2 anni e mezzo e sarà lungo 1.445 Km, partendo da Hoima nell’ovest dell’Uganda per raggiungere la città portuale di Tanga, in Tanziania (sull’Oceano Indiano), consentirà all’Uganda di iniziare a poter sfruttare commercialmente le proprie risorse petrolifere, cosa che fino ad ora non era stata possibile proprio a causa della carenza di infrastrutture per il trasporto e la distribuzione del greggio.

Latest article

Total e CNOOC firmano per costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Dopo l’annuncio dello scorso febbraio da parte del Governo dell’Uganda riguardo al nuovo progetto per un oleodotto che dovrebbe collegare il Paese con la...

L’italiana Isolfin realizzerà la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca

Sarà l’azienda italiana Isolfin a costruite la stazione di compressione del nuovo gasdotto Baltic Pipe in Danimarca. E’ stata la stessa società, basata a Genova,...

Fondi americani e cinesi in corsa per rilevare il 49% della rete di oleodotti di Saudi Aramco

Il colosso petrolifero statale dell'Arabia Saudita, Saudi Aramco, sarebbe in trattative ormai avanzate per cedere, ad una cifra compresa tra i 10 e i...

McConnell Dowell accelera nel completamento del suo progetto in Nuova Zelanda.

Il progetto Hinehōaka per la riqualificazione delle acque nella St. Marys Bay, ha visto la realizzazione di oltre un chilometro di micro-tunnel in meno...

Italgas si rafforza in Valle d’Aosta rilevando 150 Km di rete dal Gruppo Energetica

Italgas ha annunciato una nuova operazione finalizzata al consolidamento della propria presenza in Valle d’Aosta: il gruppo ha infatti definito con Energie Rete Gas,...