Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

domenica, Novembre 29, 2020

A SETTEMBRE CALANO LE CONSEGNE DI GAS RUSSO ALL’EUROPA

Must read

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

Le forniture di gas russo all’Europa sono calate vistosamente a settembre a causa di un fattore estemporaneo, torneranno a crescere da ottobre in poi ma per l’intero 2020 si fermeranno a livelli ben inferiori rispetto a quelli dell’anno precedente.

A tracciare il quadro del flusso di metano che dalla Russia raggiunge il vecchio continente è S&P Global Platts Analytics, secondo cui il mese scorso, per le quattro principali rotte che sono Nord Stream, Yamal-Europa, Ucraina e TurkStream, sono transitati 10,52 Bcm (billion cubic meters) di gas, ovvero il 5,7% in meno rispetto ad agosto 2020.

La ragione è relativa al continuo utilizzo del ‘virtual reverse flow’ del punto di interconnessione Velke Kapusany tra Ucraina e Slovacchia, che è stato pari in media a 57 milioni di metri cubi al giorno a settembre e ha ridotto il volume di gas russo entrato in Europa.

Si tratta però, secondo Platts, di una situazione che non influirà più sul transito nei mesi a venire: già ad ottobre (come nel resto dell’anno) infatti, a causa della scarsa domanda, il virtual reverse flow non verrà più utilizzato e quindi i volumi di metano consegnato a Occidente torneranno a livelli più elevati.

Ripresa che tuttavia non basterà a compensare la debolezza dei mesi precedenti: tra gennaio e settembre 2020 – a causa di vari fattori tra cui inverno mite, alti livelli di stoccaggio, prezzi bassi e domanda ai minimi e causa del coronavirus – la Russia ha venduto in Europa solo 96,65 Bcm di gas, il 22,2% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Ora le consegne stanno tornando a viaggiare a ritmi più sostenuti e Gazprom è fiduciosa di poter chiudere il 2020 con volumi globali pari a 170 Bcm. Cifra che supera le precedenti previsioni per l’anno in corso, ferme a 166 Bcm, pur restando ben lontana dai 199,3 Bcm del 2019.

Latest article

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

COMPLETATO IL GASDOTTO CALLAHAN NEL NORD-EST DELLA FLORIDA

La società formata da Chesapeake Utilities e TECO Peoples Gas ha completato la costruzione del gasdotto Callahan, infrastruttura lunga 44 chilometri finalizzata ad ampliare il servizio...