• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

domenica, Settembre 19, 2021

ARGENTINA: AVANZA LA COSTRUZIONE DEL NUOVO GASDOTTO DEL SUD

Must read

Stati Uniti. Spire Inc. ottiene più tempo per operare il Missouri St. Louis NG Pipeline

La società statunitense di gas naturale Spire Inc ha ottenuto il permesso dall’ente regolatore federale, per continuare le attività nel suo gasdotto STL del...

Brasile. Bolsonaro rilancia e vuole il gas argentino a tutti i costi

Le elezioni in Brasile sono previste per settembre del 2022, ma in realtà la campagna è già iniziata e l’argomento energia è sul tavolo. Bolsonaro...

Brasile. Il nuovo etanolodotto soddisferà l’intero fabbisogno di San Paulo

A partire da settembre, tutta la domanda di etanolo generata dalla regione metropolitana di San Paolo potrà essere soddisfatta grazie ai nuovi etanolodotti di...

Le comunità autoctone canadesi chiedono la deviazione del gasdotto di Enbridge

L’organizzazione canadese “First Nation”, istituzione che rappresenta le comunità autoctone canadesi, ha affermato di voler costringere la compagnia Enbridge Inc. a deviare il tracciato...

In Argentina esistono nove zone per la distribuzione del gas naturale: otto di esse si trovano nella parte centro settentrionale del Paese, e una sola per la regione meridionale. Il trasporto di questo dei relativi volumi è affidato per il 42% al gasdotto del nord, il 52% dal gasdotto Centro Ovest e solo il 6% al gasdotto del sud.

Questa mancanza d’infrastruttura è stata evidenziata fin dal 2004 dal noto Istituto per l’energia General Mosconi, appello che però, per anni, non ha ottenuto un grande riscontro da parte delle autorità competenti.

Ma alla fine l’azienda Camuzzi Gas del Sur, responsabile della distribuzione di gas nelle province di Neuquen, Rio Negro e Chubut, ha colto il messaggio rispondendo con un progetto, che, dopo aver effettuato gli studi geotecnici pertinenti, la regione autonoma di Rio Negro ha deciso di finanziare attraverso il “Piano Castello”, ovvero mettendo all’asta un buono per raccogliere fondi per un valore complessivo di 300 milioni di dollari destinati alla costruzione dell’opera .

Solo in questo modo, a partire dal mese di maggio dell’anno scorso è stato possibile iniziare i lavori per la realizzazione costruzione del gasdotto del Sur di 395 km, con una capacità di 9,5 milioni di metri cubi al giorno

Il tracciato unirà il punto di connessione situato nella strada statale numero 2 con la numero 23, attraverso una pipeline di 6 pollici di diametro, con quello di San Martin, in 18 mesi.

Con questa prima fase dell’opera, Camuzzi Gas verranno raggiunti 17.000 abitanti oltre a permettere l’apertura di nuove aziende locali.

Tratto 1: Dalla statale Nº 3 alla connessione con la SS Nº 23 fino a Valcheta (86 km)

Tratto 2: Da Valcheta a Ramos Mexía (105 km).

Tratto 3: Da Ramos Mexía hasta Los Menucos (96 km).

Tratto 4: Da Los Menucos hasta Maquinchao (75 km).

Latest article

Stati Uniti. Spire Inc. ottiene più tempo per operare il Missouri St. Louis NG Pipeline

La società statunitense di gas naturale Spire Inc ha ottenuto il permesso dall’ente regolatore federale, per continuare le attività nel suo gasdotto STL del...

Brasile. Bolsonaro rilancia e vuole il gas argentino a tutti i costi

Le elezioni in Brasile sono previste per settembre del 2022, ma in realtà la campagna è già iniziata e l’argomento energia è sul tavolo. Bolsonaro...

Brasile. Il nuovo etanolodotto soddisferà l’intero fabbisogno di San Paulo

A partire da settembre, tutta la domanda di etanolo generata dalla regione metropolitana di San Paolo potrà essere soddisfatta grazie ai nuovi etanolodotti di...

Le comunità autoctone canadesi chiedono la deviazione del gasdotto di Enbridge

L’organizzazione canadese “First Nation”, istituzione che rappresenta le comunità autoctone canadesi, ha affermato di voler costringere la compagnia Enbridge Inc. a deviare il tracciato...

Stati Uniti. Il Colonial Pipeline riprende le attività mentre il nuovo uragano Nicholas perde forza

Il più grande oleodotto degli Stati Uniti ha ripreso le operazioni in maniera parziale, dopo aver dimostrato che l’infrastruttura ha resistito all'uragano Nicholas in...