• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

sabato, Luglio 24, 2021

ARRIVATA NEL BALTICO LA POSATUBI RUSSA CHE COMPLETERA’ IL NORD STREAM 2

Must read

Biden rivela un vecchio attacco informatico cinese alla propria rete di gasdotti

Il presidente Joe Biden e alti funzionari degli Stati Uniti si riuniranno con le principali compagnie del settore privato il prossimo 25 agosto per...

L’espansione dell’oleodotto Trans Mountain ottiene l’approvazione dall’ente regolatore

Il progetto di espansione dell'oleodotto canadese Trans Mountain ha ricevuto l'approvazione dal Canada Energy Regulator. Il nuovo tracciato allontana così il gasdotto da una falda...

Italgas – il trasporto dei gas del futuro per sostenere la transizione energetica

Italgas Reti, primo operatore in Italia e terzo in Europa con 8.000 chilometri di rete gestite, metterà a disposizione il proprio know-how per sostenere...

WBI Energy inizia la costruzione del gasdotto ND Natural

La compagnia WBI Energy, ha iniziato la costruzione del progetto di espansione North Bakken nel Nord Dakota. Questa espansione del gasdotto avrà la capacità...

E’ ormai arrivata nel Mar Baltico la Akademik Cherskiy, nave posatubi di bandiera russa più volte indicata in passato come il mezzo scelto da Mosca per completare la posa dell’ultimi tratto del gasdotto Nord Stream 2, dopo che a dicembre 2019 il contractor svizzero Allseas – incaricato da Gazprom di realizzare la pipeline sottomarina – aveva abbandonato il campo in conseguenza delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti nei confronti dei promotori di questa infrastrutture energetica e di tutti i soggetti a vario titolo coinvolti nella sua realizzazione.

Già a febbraio la Akademik Cherskiy era stata segnalata nei pressi dello Stretto di Malacca, diretta verso occidente, ma ora secondo il sito Marinetraffic la posatubi russa si trova ancorata nella rada del porto di Kaliningrad, exclave russa affacciata sul Baltico e incuneata tra Polonia e Lituania, a poca distanza del percorso del Nord Stream 2.

Secondo diversi analisti la presenza in loco della nave specializzata russa testimonia la volontà di Mosca, per la verità più volte annunciata esplicitamente in passato, di completare (anche se in ritardo rispetto alle tempistiche originarie che fissavano l’entrata in funzione del gasdotto all’inizio del 2020) la posa del Nord Stream 2 nonostante le sanzioni di Washington, imposte per tentare di ‘sabotare’ questo progetto che, a detta degli Stati Uniti ma anche di alcuni Paesi europei, aggraverebbe la già marcata dipendenza energetica del Vecchio Continente dalla Russia e dal suo gas naturale.

Visione non condivisa da altri Stati membri dell’UE, a partire dalla Germania che sarà il punto di arrivo della pipeline ma anche il principale beneficiario di questa nuovo canale di approvvigionamento.ARRIVATA NEL BALTICO LA POSATUBI RUSSA CHE COMPLETERA' IL NORD STREAM 2 - Pipeline News - - News

Latest article

Biden rivela un vecchio attacco informatico cinese alla propria rete di gasdotti

Il presidente Joe Biden e alti funzionari degli Stati Uniti si riuniranno con le principali compagnie del settore privato il prossimo 25 agosto per...

L’espansione dell’oleodotto Trans Mountain ottiene l’approvazione dall’ente regolatore

Il progetto di espansione dell'oleodotto canadese Trans Mountain ha ricevuto l'approvazione dal Canada Energy Regulator. Il nuovo tracciato allontana così il gasdotto da una falda...

Italgas – il trasporto dei gas del futuro per sostenere la transizione energetica

Italgas Reti, primo operatore in Italia e terzo in Europa con 8.000 chilometri di rete gestite, metterà a disposizione il proprio know-how per sostenere...

WBI Energy inizia la costruzione del gasdotto ND Natural

La compagnia WBI Energy, ha iniziato la costruzione del progetto di espansione North Bakken nel Nord Dakota. Questa espansione del gasdotto avrà la capacità...

Gli Stati Uniti annunciano nuovi requisiti di sicurezza informatica ai proprietari di gasdotti

Il Dipartimento della Sicurezza statunitense ha richiesto ai proprietari e operatori di trasporto di gas e petrolio, di introdurre misure di protezioni urgenti contro...