• Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

giovedì, Febbraio 25, 2021

Chevron investirà 235 milioni di dollari per costruire un nuovo gasdotto tra Israele ed Egitto

Must read

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

La Germania sta già studiando il ‘phase out’ del gas naturale dal settore del riscaldamento

La Germania dovrà prepararsi a dire addio al gas naturale per il riscaldamento molto presto, già entro pochi anni. Ne è convinto il Ministro tedesco...

Snam alla ricerca di una FSRU da installare al largo della Sardegna

Snam avrebbe avviato una ricerca di mercato, propedeutica all’avvio di una procedura di gara vera e propria prevista per il mese prossimo, per la...

A gennaio il 20% del gas arrivato in Italia col TAP è stato ri-esportato verso altri mercati

Da inizio anno il nuovo gasdotto TAP (Trans Adriatic Pipeline) è entrato in attività, consentendo all’Italia di importare gas dall’Azerbaijan ma rendendo anche il...

La major americana Chevron, insieme ad altri partner, investirà 235 milioni di dollari per realizzare una nuova rete di gasdotti destinati a trasportare il metano estratto dai maxi-giacimenti offshore di Israele fino al confine con l’Egitto.

A rivelarlo è l’agenzia Bloomberg, secondo cui i soci dei due principali giacimenti, il Leviathan e il Tamar (tra cui c’è la stessa Chevron, che ha ricevuto in dote quote di entrambi quando ha rilevato la connazionale Noble Energy) hanno siglato un accordo in base al quale Israel Natural Gas Lines è stata incaricata di posare nuove pipeline ed espandere alcune di quelle esistenti. In particolare verranno realizzate nuove condotte che partiranno dalle città costiere israeliane di Ashdod e Ashkelon per arrivare fino al confine con la striscia di Gaza. Grazie a questa nuova infrastruttura e alle altre linee già attive, i partner del progetto stimano di poter consegnare in Egitto 7 miliardi di metri cubi di gas all’anno.

Il costo del nuovo gasdotto sarà di circa 228 milioni di dollari, mentre il potenziamento delle condotte esistenti richiederà circa 7 milioni di dollari, per un investimento totale stimato in 235 milioni, il 56% dei quali verranno erogati direttamente dalle major coinvolte, mentre la parte restate sarà sostenuta da Israel Natural Gas Lines.

Da parte sue l’Egitto intende esportare verso l’Europa sia il gas in arrivo da Israele sia quello estratto dal suo maxi-giacimento offshore Zohr (scoperto e operato dall’Eni), informa di GNL.

Latest article

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

La Germania sta già studiando il ‘phase out’ del gas naturale dal settore del riscaldamento

La Germania dovrà prepararsi a dire addio al gas naturale per il riscaldamento molto presto, già entro pochi anni. Ne è convinto il Ministro tedesco...

Snam alla ricerca di una FSRU da installare al largo della Sardegna

Snam avrebbe avviato una ricerca di mercato, propedeutica all’avvio di una procedura di gara vera e propria prevista per il mese prossimo, per la...

A gennaio il 20% del gas arrivato in Italia col TAP è stato ri-esportato verso altri mercati

Da inizio anno il nuovo gasdotto TAP (Trans Adriatic Pipeline) è entrato in attività, consentendo all’Italia di importare gas dall’Azerbaijan ma rendendo anche il...

Italgas mette in esercizio altri 130 Km di rete in Sardegna

Italgas ha annunciato ieri l’avvio dei lavori di messa in esercizio di altri 130 chilometri circa di reti del gas ‘native digitali’ al servizio...