• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

martedì, Settembre 28, 2021

KAZAKISTAN: I LAVORI SULLE NUOVE PIPELINE CONTINUANO NONOSTANTE IL CORONAVIRUS

Must read

Enertime utilizza un generatore ABB per aumentare l’efficienza energetica nei gasdotti

Enertime, una società specializzata nello sviluppo di sistemi energetici industriali, utilizza un generatore ABB ad alta tensione nell’ambito di un progetto pilota, allo scopo...

Perù. Uno studio afferma che il gas naturale ha fatto risparmiare al paese 85 miliardi di euro

Secondo il nuovo studio condotto da Macroconsult, tra il 2004 e il 2020, il progetto Camisea ha fatto risparmiare al Perù 85 miliardi di...

Colombia. Saranno necessari 1,4 miliardi di euro per rafforzare la rete di gasdotti

L’associazione colombiana dei produttori di gas naturale ha identificato 127 progetti di questo importante settore in Colombia, che implicherà un investimento di 2,4 miliardi...

Tennessee Gas Pipeline annuncia un piano per ridurre le emissioni di metano

La compagnia statunitense Tennessee Gas Pipeline (TGP), una sussidiaria di Kinder Morgan, e Southwestern Energy (SWN) hanno annunciato l'avvio di un accordo per ridurre...

Nonostante l’epidemia di coronavirus in corso in tutto il mondo abbia costretto Tengizchevroil (TCO), il principale produttore di petrolio del Kazakistan, a rallentare parte dei lavori legati suo al maxi-piano di espansione da 45 miliardi di dollari, gli interventi sulla nuova rete di pipeline, parte di questo progetto, stanno procedendo regolarmente.

A confermarlo all’agenzia di stampa Reuters è un portavoce di Chevron: la corpoation americana, che è azionista di maggioranza di TCO con il 50% (la parte restante è suddivisa tra ExxonMobil, la russa Lukoil e l’azienda statale del Kazakistan ), ha fatto sapere che “gli aspetti più rilevanti del progetto proseguono, dalla costruzione delle nuove pipeline in Kazakistan alla realizzazione della componentistica in Corea del Sud, mentre ad essere state temporaneamente sospese a causa della pandemia di Covid-19 sono solo attività secondarie”.

I casi di contagio, in Kazakistan, sono al momento arrivati a circa 1.000 unità e, secondo la Reuters, hanno interessato anche diversi lavoratori presenti presso il giacimento Tengiz.

TCO ha quindi annunciato che, proprio in conseguenza dei contagi riscontrati tra la forza lavoro del contractor e dei vari subcontractor, “per garantire la sicurezza e minimizzare l’impatto della pandemia sulle attività di realizzazione del nuovo progetto, alcuni dei lavori in corso sono stati sospesi, e solo alcune delle attività fondamentali per lo sviluppo del progetto procederanno ugualmente”.

Latest article

Enertime utilizza un generatore ABB per aumentare l’efficienza energetica nei gasdotti

Enertime, una società specializzata nello sviluppo di sistemi energetici industriali, utilizza un generatore ABB ad alta tensione nell’ambito di un progetto pilota, allo scopo...

Perù. Uno studio afferma che il gas naturale ha fatto risparmiare al paese 85 miliardi di euro

Secondo il nuovo studio condotto da Macroconsult, tra il 2004 e il 2020, il progetto Camisea ha fatto risparmiare al Perù 85 miliardi di...

Colombia. Saranno necessari 1,4 miliardi di euro per rafforzare la rete di gasdotti

L’associazione colombiana dei produttori di gas naturale ha identificato 127 progetti di questo importante settore in Colombia, che implicherà un investimento di 2,4 miliardi...

Tennessee Gas Pipeline annuncia un piano per ridurre le emissioni di metano

La compagnia statunitense Tennessee Gas Pipeline (TGP), una sussidiaria di Kinder Morgan, e Southwestern Energy (SWN) hanno annunciato l'avvio di un accordo per ridurre...

Le comunità autoctone non sono d’accordo con la revisione del permesso dell’oleodotto Dakota Access

Le comunità autoctone dei Sioux di Standing Rock, hanno affermato al Corpo degli ingegneri dell'esercito degli Stati Uniti, che lo studio ambientale sull'oleodotto Dakota...