• Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

giovedì, Marzo 4, 2021

KAZAKISTAN: I LAVORI SULLE NUOVE PIPELINE CONTINUANO NONOSTANTE IL CORONAVIRUS

Must read

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...

Il Qatar investirà 60 milioni di dollari nella realizzazione di una nuova pipeline tra Israele e Gaza

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, il Ministero degli Esteri del Qatar ha annunciato ufficialmente l’intenzione di investire 60 milioni di dollari nel...

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

Nonostante l’epidemia di coronavirus in corso in tutto il mondo abbia costretto Tengizchevroil (TCO), il principale produttore di petrolio del Kazakistan, a rallentare parte dei lavori legati suo al maxi-piano di espansione da 45 miliardi di dollari, gli interventi sulla nuova rete di pipeline, parte di questo progetto, stanno procedendo regolarmente.

A confermarlo all’agenzia di stampa Reuters è un portavoce di Chevron: la corpoation americana, che è azionista di maggioranza di TCO con il 50% (la parte restante è suddivisa tra ExxonMobil, la russa Lukoil e l’azienda statale del Kazakistan ), ha fatto sapere che “gli aspetti più rilevanti del progetto proseguono, dalla costruzione delle nuove pipeline in Kazakistan alla realizzazione della componentistica in Corea del Sud, mentre ad essere state temporaneamente sospese a causa della pandemia di Covid-19 sono solo attività secondarie”.

I casi di contagio, in Kazakistan, sono al momento arrivati a circa 1.000 unità e, secondo la Reuters, hanno interessato anche diversi lavoratori presenti presso il giacimento Tengiz.

TCO ha quindi annunciato che, proprio in conseguenza dei contagi riscontrati tra la forza lavoro del contractor e dei vari subcontractor, “per garantire la sicurezza e minimizzare l’impatto della pandemia sulle attività di realizzazione del nuovo progetto, alcuni dei lavori in corso sono stati sospesi, e solo alcune delle attività fondamentali per lo sviluppo del progetto procederanno ugualmente”.

Latest article

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...

Il Qatar investirà 60 milioni di dollari nella realizzazione di una nuova pipeline tra Israele e Gaza

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, il Ministero degli Esteri del Qatar ha annunciato ufficialmente l’intenzione di investire 60 milioni di dollari nel...

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

La Germania sta già studiando il ‘phase out’ del gas naturale dal settore del riscaldamento

La Germania dovrà prepararsi a dire addio al gas naturale per il riscaldamento molto presto, già entro pochi anni. Ne è convinto il Ministro tedesco...