• Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

domenica, Marzo 7, 2021

NUOVE SANZIONI AL NORD STREAM 2 NELLA LEGGE AMERICANA SULLA DIFESA

Must read

Nord Stream 2 accelera: al lavoro anche la seconda nave posatubi russa

La Fortuna, datata e lenta – essendo equipaggiata con un sistema di mantenimento della posizione ad ancore – nave posatubi russa non è più...

Confermata a Italgas la gestione del servizio di distribuzione del gas nell’Ambito Territoriale Torino 1

E’ stata Italgas ad aggiudicarsi la gara, indetta dal Comune di Tornino, relativa al servizio di distribuzione del gas naturale, per i prossimi 12...

A partire dal prossimo anno la Lituania fornirà gas alla Polonia attraverso una nuova pipeline

La compagnia energetica statale lituana Ignitis Group inizierà a fornire gas alla Polonia, attraverso una nuova pipeline dedicata che entrerà in funzione il prossimo...

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Dopo le sanzioni imposte a fine dicembre 2019, che causarono l’uscita di scena del contractor internazionale Allseas e dei suoi partner, l’amministrazione americana ha deciso di definire nuove misure contro il Nord Stream 2 con l’obbiettivo dichiarato di impedire a Gazprom di utilizzare, per la posa dell’ultimo tratto del gasdotto in acque territoriali danesi, la Akademik Cherskiy, nave posatubi battente bandiera russa individuata dal colosso del gas per completare l’installazione della condotta.

Nuove sanzioni – secondo l’agenzia di stampa Reuters – sono infatti state inserite nel National Defense Authorization Act, legge annuale varata dal Parlamento americano sui temi della difesa. Le misure sarebbero mirate a penalizzare tutte quelle aziende che dovessero in ogni modo facilitare la costruzione del Nord Stream 2, comprendendo l’utilizzo di mezzi navali a supporto delle operazioni di posa e nella preparazione del fondale. Nel mirino anche gli eventuali fornitori di coperture assicurative dirette o secondarie, nonché i potenziali enti certificatori dell’infrastruttura per quanto riguarda il tratto danese, quello che appunto deve essere posato per completare la costruzione del nuovo gasdotto.

Questo provvedimento, in ogni caso, deve ancora passare al vaglio di entrambe le Camere ed essere poi firmato dal Presidente in carica Donald Trump prima di diventare una legge effettiva ed entrare quindi in vigore.

Latest article

Nord Stream 2 accelera: al lavoro anche la seconda nave posatubi russa

La Fortuna, datata e lenta – essendo equipaggiata con un sistema di mantenimento della posizione ad ancore – nave posatubi russa non è più...

Confermata a Italgas la gestione del servizio di distribuzione del gas nell’Ambito Territoriale Torino 1

E’ stata Italgas ad aggiudicarsi la gara, indetta dal Comune di Tornino, relativa al servizio di distribuzione del gas naturale, per i prossimi 12...

A partire dal prossimo anno la Lituania fornirà gas alla Polonia attraverso una nuova pipeline

La compagnia energetica statale lituana Ignitis Group inizierà a fornire gas alla Polonia, attraverso una nuova pipeline dedicata che entrerà in funzione il prossimo...

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...