Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

giovedì, Dicembre 3, 2020

NUOVE SANZIONI AL NORD STREAM 2 NELLA LEGGE AMERICANA SULLA DIFESA

Must read

Gallo (Italgas): “L’infrastruttura europea sarà fondamentale per gestire i futuri gas rinnovabili, prima biometano e poi idrogeno”

La rete europea del gas sarà uno strumento fondamentale per poter gestire i gas rinnovabili, come biometano e idrogeno, contribuendo in tal modo alla...

Nord Stream 2: a dicembre Gazprom riprenderà i lavori di posa in acque tedesche

Nord Stream 2 AG, la società controllata da Gazprom che sta realizzando il nuovo gasdotto Nord Stream 2, dovrebbe ricominciare le attività di posa...

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

Dopo le sanzioni imposte a fine dicembre 2019, che causarono l’uscita di scena del contractor internazionale Allseas e dei suoi partner, l’amministrazione americana ha deciso di definire nuove misure contro il Nord Stream 2 con l’obbiettivo dichiarato di impedire a Gazprom di utilizzare, per la posa dell’ultimo tratto del gasdotto in acque territoriali danesi, la Akademik Cherskiy, nave posatubi battente bandiera russa individuata dal colosso del gas per completare l’installazione della condotta.

Nuove sanzioni – secondo l’agenzia di stampa Reuters – sono infatti state inserite nel National Defense Authorization Act, legge annuale varata dal Parlamento americano sui temi della difesa. Le misure sarebbero mirate a penalizzare tutte quelle aziende che dovessero in ogni modo facilitare la costruzione del Nord Stream 2, comprendendo l’utilizzo di mezzi navali a supporto delle operazioni di posa e nella preparazione del fondale. Nel mirino anche gli eventuali fornitori di coperture assicurative dirette o secondarie, nonché i potenziali enti certificatori dell’infrastruttura per quanto riguarda il tratto danese, quello che appunto deve essere posato per completare la costruzione del nuovo gasdotto.

Questo provvedimento, in ogni caso, deve ancora passare al vaglio di entrambe le Camere ed essere poi firmato dal Presidente in carica Donald Trump prima di diventare una legge effettiva ed entrare quindi in vigore.

Latest article

Gallo (Italgas): “L’infrastruttura europea sarà fondamentale per gestire i futuri gas rinnovabili, prima biometano e poi idrogeno”

La rete europea del gas sarà uno strumento fondamentale per poter gestire i gas rinnovabili, come biometano e idrogeno, contribuendo in tal modo alla...

Nord Stream 2: a dicembre Gazprom riprenderà i lavori di posa in acque tedesche

Nord Stream 2 AG, la società controllata da Gazprom che sta realizzando il nuovo gasdotto Nord Stream 2, dovrebbe ricominciare le attività di posa...

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...