• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 24
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 23

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 23
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

sabato, Giugno 19, 2021

IL GASDOTTO TAP HA UFFICIALMENTE AVVIATO L’ATTIVITÀ COMMERCIALE

Must read

Techfem – nuovi contratti con Snam Rete Gas e Saipem Ltd.

Techfem e Snam Rete Gas hanno firmato tre contratti di supervisione e gestione per i progetti di sostituzione del metanodotto ad alta pressione “Mestre-Trieste”...

Prosegue la collaborazione tra Corinth Pipeworks e Snam per il trasporto dell’idrogeno

Corinth Pipeworks, società greca del gruppo Cenergy Holdings, collaborerà con Snam per fornire 440 Km di tubazioni di nuova generazione, progettate per il trasporto...

Goriziane presenta nuove tecnologie per progetti offshore

Goriziane ha intrapreso una strada verso le nuove fonti energetiche, offrendo impianti ed attrezzature specializzate per le energie rinnovabili. La società italiana ha rilasciato i...

McDermott gestirà l’intero progetto offshore nel Golfo del Messico per il Gruppo BHP

McDermott International è stata scelta dal gruppo australiano BHP per gestire la campagna di installazioni marine per il Shenzi Subsea Multiphase Pumping Project (SSMPP),...

Dal 15 novembre, a circa 4 anni e mezzo dalla cerimonia inaugurale dei lavori di costruzione a Salonicco, il nuovo gasdotto TAP – Trans Adriatic Pipeline è ufficialmente entrato in servizio.

A comunicarlo è la società TAP AG, partecipata da BP (20%), SOCAR (20%), Snam (20%), Fluxys (19%), Enagas (16%) e Axpo (5%), che ha promosso e realizzato l’infrastruttura lunga 878 km. Il TAP, attraversando la Grecia, l’Albania, il Mare Adriatico e l’Italia, costituisce il tratto europeo del Southern Gas Corridor, un sistema di pipeline che consente di distribuire sui mercati occidentali il gas naturale estratto in Azerbaijan.

Luca Schieppati, Managing Director di TAP, ha commentato: “Oggi, la nostra visione a lungo termine è finalmente diventata realtà. Sono estremamente orgoglioso di questo risultato, reso possibile, in primo luogo, dalla dedizione e dall’impegno delle donne e degli uomini di TAP, dalla solida fiducia e dal sostegno continuo dei nostri azionisti, di tutti i governi presenti lungo la catena del valore e dell’Unione Europea, così come dei fornitori e degli appaltatori che hanno lavorato al progetto. In qualità di nuovo Transmission System Operator che opera in conformità con le migliori pratiche e standard del settore, TAP consente di raggiungere un doppio obiettivo: l’apertura di una nuova rotta dell’energia affidabile e sostenibile e la disponibilità di una nuova fonte di gas che raggiungerà milioni di utenti finali europei nei decenni a venire”.

Murad Heydarov, presidente del consiglio di amministrazione di TAP, ha aggiunto: “Il Southern Gas Corridor apre la via per l’approvvigionamento di gas naturale dall’Azerbaigian all’Europa ed è uno dei sistemi più moderni e affidabili attualmente disponibili per il trasporto di energia. Componente essenziale dei 3.500 km del corridoio, TAP garantisce all’Europa una fornitura strategica e competitiva in grado di rafforzarne la sicurezza energetica. Allo stesso tempo, TAP offre un contributo all’obiettivo dell’Unione Europea di realizzare un mercato energetico integrato e di mettere a disposizione un mix energetico sostenibile, sicuro e diversificato per la transizione energetica in corso”.

La società, nella sua nota, fornisce quindi alcuni numeri di particolare rilevanza relativi al progetto e alla nuova infrastruttura energetica: il gasdotto si sviluppa attraverso la Grecia (550 km) e l’Albania (215 km), passa sotto il mare Adriatico (105 km) e termina in Italia (8 km). Circa 55.000 condotte sono state posate lungo il percorso, che ha raggiunto un’altitudine di 2.100 metri nelle montagne albanesi e una profondità di 810 metri nel mare Adriatico. Oltre 50 milioni di ore-uomo lavorate e circa 140 milioni di chilometri percorsi senza incidenti di rilievo. Un ‘project financing’ da 3,9 miliardi di euro.

Latest article

Techfem – nuovi contratti con Snam Rete Gas e Saipem Ltd.

Techfem e Snam Rete Gas hanno firmato tre contratti di supervisione e gestione per i progetti di sostituzione del metanodotto ad alta pressione “Mestre-Trieste”...

Prosegue la collaborazione tra Corinth Pipeworks e Snam per il trasporto dell’idrogeno

Corinth Pipeworks, società greca del gruppo Cenergy Holdings, collaborerà con Snam per fornire 440 Km di tubazioni di nuova generazione, progettate per il trasporto...

Goriziane presenta nuove tecnologie per progetti offshore

Goriziane ha intrapreso una strada verso le nuove fonti energetiche, offrendo impianti ed attrezzature specializzate per le energie rinnovabili. La società italiana ha rilasciato i...

McDermott gestirà l’intero progetto offshore nel Golfo del Messico per il Gruppo BHP

McDermott International è stata scelta dal gruppo australiano BHP per gestire la campagna di installazioni marine per il Shenzi Subsea Multiphase Pumping Project (SSMPP),...

La compagnia Williams firma accordo con Beacon Offshore nel Golfo del Messico

La compagnia Williams ha annunciato di aver raggiunto un accordo con Beacon Offshore Energy Development, per fornire servizi di trasporto di gas naturale e...