• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 12

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 12
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

martedì, Maggio 18, 2021

PUTIN ASSICURA: NORD STREAM 2 COMPLETATO ENTRO IL PRIMO TRIMESTRE 2021

Must read

Cadono le importazioni di LNG in America Latina

Secondo il rapporto annuale 2021 pubblicato dal Gruppo internazionale degli importatori di gas naturale liquefatto (GIIGNL), le importazioni di GNL dall'America Latina e dai...

Tenaris presenta Thera™ Technology per il trasporto e stoccaggio dell’idrogeno.

Tenaris ha recentemente presentato Thera™ Technology, la sua ultima soluzione dedicata allo stoccaggio e al trasporto dell’idrogeno. Con oltre 100 anni di esperienza nel settore,...

La prima fase del gasdotto di PennEast entrerà in servizio nel 2022

PennEast Pipeline prevede di mettere in servizio il prossimo anno la prima fase del nuovo gasdotto da 1,2 miliardi di dollari in Pennsylvania, e...

Siemens Energy annuncia la collaborazione per la sicurezza informatica su gasdotti

La compagnia tedesca Siemens Energy ha annunciato una collaborazione con ServiceNow per creare una serie di servizi informatici unificati che consenta alle aziende di...

Il Presidente russo Vladimir Puitin ha detto di sperare che il gasdotto Nord Stream 2, dopo i ritardi nella costruzione dovuti alle nuove sanzioni americane, possa essere completato entro la fine di quest’anno o, al massimo, nel primo trimestre 2021.

Inizialmente, il nuovo gasdotto lungo 1.600 Km che collegherà direttamente la Russia con l’Europa settentrionale bypassando l’Ucraina, doveva essere pronto nella prima metà del 2020. Ma a fine dicembre SCORSO, dopo la promulgazione di nuove sanzioni da parte del Presidente americano Donald Trump, il contractor Allseas, incaricato di posare le condotte nel tratto offshore del Nord Stream 2, ha sospeso le attività. In conseguenza di questo fatto, evidentemente la time-line originaria è slittata, ma i ritardi dovrebbero essere contenuti, almeno negli auspici del Presidente russo.

“Siamo ovviamente in grado di poter completare i lavori di costruzione del gasdotto in autonomia, senza coinvolgere aziende straniere” ha assicurato infatti Putin, durante una conferenza stampa svoltasi lo scorso sabato a Mosca, insieme alla cancelliera tedesca Angela Merkel.

 

 

Latest article

Cadono le importazioni di LNG in America Latina

Secondo il rapporto annuale 2021 pubblicato dal Gruppo internazionale degli importatori di gas naturale liquefatto (GIIGNL), le importazioni di GNL dall'America Latina e dai...

Tenaris presenta Thera™ Technology per il trasporto e stoccaggio dell’idrogeno.

Tenaris ha recentemente presentato Thera™ Technology, la sua ultima soluzione dedicata allo stoccaggio e al trasporto dell’idrogeno. Con oltre 100 anni di esperienza nel settore,...

La prima fase del gasdotto di PennEast entrerà in servizio nel 2022

PennEast Pipeline prevede di mettere in servizio il prossimo anno la prima fase del nuovo gasdotto da 1,2 miliardi di dollari in Pennsylvania, e...

Siemens Energy annuncia la collaborazione per la sicurezza informatica su gasdotti

La compagnia tedesca Siemens Energy ha annunciato una collaborazione con ServiceNow per creare una serie di servizi informatici unificati che consenta alle aziende di...

Invenergy e BW LNG assieme per rifornire El Salvador

La statunitense Invenergy e BW LNG (Singapore) hanno firmato una alleanza da 129 milioni di dollari con IDB Invest, per finanziare la costruzione dell'unità...