Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

lunedì, Novembre 30, 2020

RUSSIA-UCRAINA: NESSUN ACCORDO SUL TRANSITO DEL GAS ENTRO FINE ANNO

Must read

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

Ancora nessun accordo tra Mosca e Kiev sul rinnovo del contratto per il transito del gas russo attraverso i gasdotti ucraini, che scadrà il 31 dicembre prossimo: a questo punto sembra inevitabile che, se un punto di incontro tra le parti – nello specifico le compagnie statali Gazprom e Naftogaz – sarà raggiunto, ciò avverrà solo nel corso del nuovo anno.

Dopo l’ultimo meeting che si è svolto a Vienna venerdì scorso, la stampa russa aveva parlato di un accordo preliminare raggiunto dai negoziatori, ma la notizia è stata smentita oggi (lunedì; ndr) dal CEO di Naftogaz Yuriy Vitrenko, che ha dichiarato alle agenzie internazionali: “Non sono a conoscenza di nessun accordo di lungo termine, ancorché preliminare, raggiunto dalle parti”.

“Abbiamo solo raggiunto un accordo preliminare su potenziali strumenti, in termini di struttura del contratto, da utilizzare se e quando ci sarà effettivamente un deal”.

“Ora – ha quindi aggiunto Vitrenko – dobbiamo lavorare e concentrarci sulla definizione della struttura legale dell’eventuale nuovo contratto, perché ci sono ancora molte questioni aperte”.

Anche Gazprom, in un recente comunicato, ha specificato che le due parti “continueranno a discutere di una collaborazione nel settore del gas nel corso del 2020”.

Al momento però, data questa situazione, il flusso di gas russo attraverso le pipeline ucraine dovrebbe interrompersi a partire dal 1° gennaio 2020.

Latest article

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

COMPLETATO IL GASDOTTO CALLAHAN NEL NORD-EST DELLA FLORIDA

La società formata da Chesapeake Utilities e TECO Peoples Gas ha completato la costruzione del gasdotto Callahan, infrastruttura lunga 44 chilometri finalizzata ad ampliare il servizio...