Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

domenica, Novembre 29, 2020

SNAM: ORA GNL PIU’ COMPETITIVO DEL GAS VIA TUBO, AUMENTARE CAPACITA’ DI RIGASSIFICAZIONE

Must read

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

In questa fase storica, data l’abbondanza dell’offerta, il prezzo del GNL è sceso a livelli decisamente competitivi se paragonato al costo delle forniture di gas via tubo, e sarebbe quindi opportuno che l’Italia considerasse un incremento della sua attuale capacità di rigassificazione.

A sostenerlo è stato Gaetano Mazzitelli, Vicepresident di Snam per gli Affari Regolatori, che è intervenuto in audizione alla X Commissione della Camera (Attività Produttive) sul di D.Lgs di recepimento della direttiva 2019/692 sul mercato interno del gas.

Secondo gli stralci dell’intervento di Mazzitelli, riportati dalle due testate specializzate Staffetta Quotidiana e Quotidiano Energia, il dirigente di Snam avrebbe informato i parlamentari che attualmente il gas importato via mare in forma liquida, e poi rigassificato prima di essere immesso in rete presso i tre terminal attivi in Italia (Panigaglia, Livorno e Rovigo) costa 3 euro in meno a MWh (parlando di prodotto già rigassificato), rispetto al metano importato via pipeline.

Congiuntura che, secondo Mazzitelli, potrebbe essere sfruttata al meglio, massimizzandone i benefici, se l’Italia incrementasse la sua capacità di rigassificazione. La quale, è bene ricordare, dopo anni di tassi di utilizzo piuttosto bassi, è oggi sfruttata quasi completamente presso le tre strutture di cui il Paese dispone per rigassificare il GNL e immetterlo nella rete nazionale.

 

SNAM: ORA GNL PIU’ COMPETITIVO DEL GAS VIA TUBO, AUMENTARE CAPACITA’ DI RIGASSIFICAZIONE - Pipeline News -  - News
Das Unternehmen OLT Offshore LNG Toscana S.p.A. (OLT) hat die „FSRU Toscana“ entwickelt und betreibt sie als LNG-Importterminal zur Regasifizierung des Flüssiggases. Das Terminal ist rund 20 Kilometer vor der Küste von Livorno, Italien, festgemacht und durch eine Pipeline mit dem Festland verbunden.
OLT Offshore LNG Toscana S.p.A. (OLT) has developed and is now running the “FSRU Toscana” as an LNG terminal for regasifying imported liquefied gas. The terminal is anchored around 20 kilometers off the coast of Livorno, Italy, and connected to the mainland via a pipeline.

Latest article

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...

E’ SCOMPARSO IL PROF. GIOVANNI SOLARI, PRESIDENTE DELL’ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA (ISS)

Riportiamo quanto tristemente comunicato da IIS – Istituto Italiano della Saldatura: “Oggi è un giorno molto triste per tutte le donne e gli uomini dell’Istituto Italiano della...

CRESCE IL VOLUME DI GAS RUSSO ESPORTATO IN CINA ATTRAVERSO IL GASDOTTO POWER OF SIBERIA

In ragione della necessità di Pechino di sostituire il carbone, sempre meno utilizzato per ragioni ambientali, con il meno inquinante gas naturale, sta diventando sempre più...

LA RETE DI ITALGAS SARÀ COMPLETAMENTE DIGITALIZZATA ENTRO IL 2022

Entro il 2022 la rete di condotte gestita da Italgas sarà completamente digitalizzata, e quindi pronta per ricevere e gestire qualsiasi tipo di gas. Lo ha dichiarato...

COMPLETATO IL GASDOTTO CALLAHAN NEL NORD-EST DELLA FLORIDA

La società formata da Chesapeake Utilities e TECO Peoples Gas ha completato la costruzione del gasdotto Callahan, infrastruttura lunga 44 chilometri finalizzata ad ampliare il servizio...