• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 21

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 13
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 19

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

[titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

domenica, Settembre 19, 2021

SNAM: ORA GNL PIU’ COMPETITIVO DEL GAS VIA TUBO, AUMENTARE CAPACITA’ DI RIGASSIFICAZIONE

Must read

Stati Uniti. Spire Inc. ottiene più tempo per operare il Missouri St. Louis NG Pipeline

La società statunitense di gas naturale Spire Inc ha ottenuto il permesso dall’ente regolatore federale, per continuare le attività nel suo gasdotto STL del...

Brasile. Bolsonaro rilancia e vuole il gas argentino a tutti i costi

Le elezioni in Brasile sono previste per settembre del 2022, ma in realtà la campagna è già iniziata e l’argomento energia è sul tavolo. Bolsonaro...

Brasile. Il nuovo etanolodotto soddisferà l’intero fabbisogno di San Paulo

A partire da settembre, tutta la domanda di etanolo generata dalla regione metropolitana di San Paolo potrà essere soddisfatta grazie ai nuovi etanolodotti di...

Le comunità autoctone canadesi chiedono la deviazione del gasdotto di Enbridge

L’organizzazione canadese “First Nation”, istituzione che rappresenta le comunità autoctone canadesi, ha affermato di voler costringere la compagnia Enbridge Inc. a deviare il tracciato...

In questa fase storica, data l’abbondanza dell’offerta, il prezzo del GNL è sceso a livelli decisamente competitivi se paragonato al costo delle forniture di gas via tubo, e sarebbe quindi opportuno che l’Italia considerasse un incremento della sua attuale capacità di rigassificazione.

A sostenerlo è stato Gaetano Mazzitelli, Vicepresident di Snam per gli Affari Regolatori, che è intervenuto in audizione alla X Commissione della Camera (Attività Produttive) sul di D.Lgs di recepimento della direttiva 2019/692 sul mercato interno del gas.

Secondo gli stralci dell’intervento di Mazzitelli, riportati dalle due testate specializzate Staffetta Quotidiana e Quotidiano Energia, il dirigente di Snam avrebbe informato i parlamentari che attualmente il gas importato via mare in forma liquida, e poi rigassificato prima di essere immesso in rete presso i tre terminal attivi in Italia (Panigaglia, Livorno e Rovigo) costa 3 euro in meno a MWh (parlando di prodotto già rigassificato), rispetto al metano importato via pipeline.

Congiuntura che, secondo Mazzitelli, potrebbe essere sfruttata al meglio, massimizzandone i benefici, se l’Italia incrementasse la sua capacità di rigassificazione. La quale, è bene ricordare, dopo anni di tassi di utilizzo piuttosto bassi, è oggi sfruttata quasi completamente presso le tre strutture di cui il Paese dispone per rigassificare il GNL e immetterlo nella rete nazionale.

 

SNAM: ORA GNL PIU’ COMPETITIVO DEL GAS VIA TUBO, AUMENTARE CAPACITA’ DI RIGASSIFICAZIONE - Pipeline News -  - News
Das Unternehmen OLT Offshore LNG Toscana S.p.A. (OLT) hat die „FSRU Toscana“ entwickelt und betreibt sie als LNG-Importterminal zur Regasifizierung des Flüssiggases. Das Terminal ist rund 20 Kilometer vor der Küste von Livorno, Italien, festgemacht und durch eine Pipeline mit dem Festland verbunden.
OLT Offshore LNG Toscana S.p.A. (OLT) has developed and is now running the “FSRU Toscana” as an LNG terminal for regasifying imported liquefied gas. The terminal is anchored around 20 kilometers off the coast of Livorno, Italy, and connected to the mainland via a pipeline.

Latest article

Stati Uniti. Spire Inc. ottiene più tempo per operare il Missouri St. Louis NG Pipeline

La società statunitense di gas naturale Spire Inc ha ottenuto il permesso dall’ente regolatore federale, per continuare le attività nel suo gasdotto STL del...

Brasile. Bolsonaro rilancia e vuole il gas argentino a tutti i costi

Le elezioni in Brasile sono previste per settembre del 2022, ma in realtà la campagna è già iniziata e l’argomento energia è sul tavolo. Bolsonaro...

Brasile. Il nuovo etanolodotto soddisferà l’intero fabbisogno di San Paulo

A partire da settembre, tutta la domanda di etanolo generata dalla regione metropolitana di San Paolo potrà essere soddisfatta grazie ai nuovi etanolodotti di...

Le comunità autoctone canadesi chiedono la deviazione del gasdotto di Enbridge

L’organizzazione canadese “First Nation”, istituzione che rappresenta le comunità autoctone canadesi, ha affermato di voler costringere la compagnia Enbridge Inc. a deviare il tracciato...

Stati Uniti. Il Colonial Pipeline riprende le attività mentre il nuovo uragano Nicholas perde forza

Il più grande oleodotto degli Stati Uniti ha ripreso le operazioni in maniera parziale, dopo aver dimostrato che l’infrastruttura ha resistito all'uragano Nicholas in...