Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

sabato, Dicembre 5, 2020

TENSIONE MOSCA-VARSAVIA: GAZPROM VUOLE AUMNTARE I PREZZI DEL GAS VENDUTO ALLA POLONIA

Must read

In funzione il tratto centrale della Cina-Russia East pipeline, diramazione del Power of Siberia che arriverà fino a Shanghai

E’ stato immesso il ‘first gas’ nel tratto centrale della Cina-Russia East pipeline, nuovo gasdotto in fase di costruzione che, alimentandosi dal Power of...

Enbridge Energy ottiene il via libera dallo stato del Minnesota per l’upgrade dell’oleodotto Line 3

Le competenti autorità dello stato americano del Minnesota, e in particolare la Minnesota Pollution Control Agency, nei giorni scorsi hanno dato il loro ‘via...

Gallo (Italgas): “L’infrastruttura europea sarà fondamentale per gestire i futuri gas rinnovabili, prima biometano e poi idrogeno”

La rete europea del gas sarà uno strumento fondamentale per poter gestire i gas rinnovabili, come biometano e idrogeno, contribuendo in tal modo alla...

Nord Stream 2: a dicembre Gazprom riprenderà i lavori di posa in acque tedesche

Nord Stream 2 AG, la società controllata da Gazprom che sta realizzando il nuovo gasdotto Nord Stream 2, dovrebbe ricominciare le attività di posa...

Si fa sempre più accesa la disputa sui prezzi del gas che il colosso russo Gazprom fornisce alla Polonia: la compagnia statale polacca PGNiG ha infatti rivelato di aver ricevuto in questi giorni dalla corporation russa, il suo principale fornitore di gas naturale, una richiesta per rivedere al rialzo le tariffe relative al contratto di fornitura di lungo termine in vigore tra le parti. Contratto, in scadenza nel 2022, che peraltro l’azienda polacca ha già annunciato di non voler rinnovare.

Secondo PGNiG la richiesta di Gazprom, la cui esistenza è stata confermata all’agenzia di stampa Reuters dalla divisione internazionale Gazprom Export e che riguarderebbe le forniture relative già a questo mese, sarebbe del tutto infondata.

Una mossa, quella di Gazprom, che non fa altro che esacerbare tensioni già molto forti tra Varsavia e Mosca, da tempo impegnate in una battaglia che riguarda proprio il gas e il suo costo: PGNiG si è più volte dichiarata convinta di pagare il metano fornito da Gazprom più caro rispetto a quanto fanno altri Paesi europei, e nelle scorse settimane aveva chiesto al suo fornitore una revisione delle tariffe, evidentemente al ribasso.

Certamente non avranno contribuito a placare gli animi l’annuncio di PGNiG circa la volontà di non rinnovare l’attuale contratto, quando scadrà nel 2022, e la conseguente decisione di noleggiare a lungo termine due navi gasiere dell’armatore norvegese Knutsen OAS Shipping per importare GNL dagli Stati Uniti, proprio per assicurarsi forniture alternative a quelle di Gazprom.

Ulteriore fattore di tensione è poi costituito dal nuovo gasdotto Nord Stream 2, che dovrebbe consentire alla Russia di raddoppiare la sua capacità di esportazione verso la Germania e l’Europa occidentale bypassando tutti gli stati orientali, come appunto la Polonia, che perderebbero così un considerevole ammontare di entrate in termini di tariffe di transito. Proprio in relazione alla nuova pipeline, il Governo di Varsavia ha recentemente imposto a Gazprom una sanzione di oltre 7 milioni di dollari per aver realizzato l’infrastruttura senza l’autorizzazione della Polonia.

Latest article

In funzione il tratto centrale della Cina-Russia East pipeline, diramazione del Power of Siberia che arriverà fino a Shanghai

E’ stato immesso il ‘first gas’ nel tratto centrale della Cina-Russia East pipeline, nuovo gasdotto in fase di costruzione che, alimentandosi dal Power of...

Enbridge Energy ottiene il via libera dallo stato del Minnesota per l’upgrade dell’oleodotto Line 3

Le competenti autorità dello stato americano del Minnesota, e in particolare la Minnesota Pollution Control Agency, nei giorni scorsi hanno dato il loro ‘via...

Gallo (Italgas): “L’infrastruttura europea sarà fondamentale per gestire i futuri gas rinnovabili, prima biometano e poi idrogeno”

La rete europea del gas sarà uno strumento fondamentale per poter gestire i gas rinnovabili, come biometano e idrogeno, contribuendo in tal modo alla...

Nord Stream 2: a dicembre Gazprom riprenderà i lavori di posa in acque tedesche

Nord Stream 2 AG, la società controllata da Gazprom che sta realizzando il nuovo gasdotto Nord Stream 2, dovrebbe ricominciare le attività di posa...

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...