Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

sabato, Dicembre 5, 2020

È UFFICIALMENTE TERMINATA LA COSTRUZIONE DEL GASDOTTO TAP

Must read

In funzione il tratto centrale della Cina-Russia East pipeline, diramazione del Power of Siberia che arriverà fino a Shanghai

E’ stato immesso il ‘first gas’ nel tratto centrale della Cina-Russia East pipeline, nuovo gasdotto in fase di costruzione che, alimentandosi dal Power of...

Enbridge Energy ottiene il via libera dallo stato del Minnesota per l’upgrade dell’oleodotto Line 3

Le competenti autorità dello stato americano del Minnesota, e in particolare la Minnesota Pollution Control Agency, nei giorni scorsi hanno dato il loro ‘via...

Gallo (Italgas): “L’infrastruttura europea sarà fondamentale per gestire i futuri gas rinnovabili, prima biometano e poi idrogeno”

La rete europea del gas sarà uno strumento fondamentale per poter gestire i gas rinnovabili, come biometano e idrogeno, contribuendo in tal modo alla...

Nord Stream 2: a dicembre Gazprom riprenderà i lavori di posa in acque tedesche

Nord Stream 2 AG, la società controllata da Gazprom che sta realizzando il nuovo gasdotto Nord Stream 2, dovrebbe ricominciare le attività di posa...

A distanza di circa 4 anni e mezzo dall’avvio dei lavori, la costruzione della Trans Adriatic Pipeline – la porzione finale del Souther Gas Corridor che porterà in Italia e nel resto dell’Europa meridionale il gas naturale estratto in Azerbaijan – è ormai sostanzialmente completata.

Ad annunciato – con una nota ufficiale – è stata la società TAP AG (BP 20%, SOCAR 20%, Snam 20%, Fluxys 19%, Enagás 16% e Axpo 5%), che ha realizzato l’infrastruttura e che la gestirà non appena verranno avviate le operazioni commerciali, cosa che dovrebbe avvenire ormai a brevissimo.

TAP ha infatti spiegato che tutta la condotta è completa e che il gas è già tato immesso anche nel tratto che dal confine tra Grecia e Turchia raggiunge la stazione di ricezione italiana, in Puglia. Ora manca solo il punto di interconnessione tra il nuovo gasdotto (lungo complessivamente 878 Km) e il network nazionale italiano gestito da Snam Rete Gas, a cui si sta lavorando e che dovrebbe essere pronto entro la metà di novembre prossimo.

Nel frattempo, TAP sta finalizzando tutte le operazioni propedeutiche all’entrata in servizio del gasdotto, e sta offrendo sul mercato la capacità di trasporto della nuova infrastruttura.

Latest article

In funzione il tratto centrale della Cina-Russia East pipeline, diramazione del Power of Siberia che arriverà fino a Shanghai

E’ stato immesso il ‘first gas’ nel tratto centrale della Cina-Russia East pipeline, nuovo gasdotto in fase di costruzione che, alimentandosi dal Power of...

Enbridge Energy ottiene il via libera dallo stato del Minnesota per l’upgrade dell’oleodotto Line 3

Le competenti autorità dello stato americano del Minnesota, e in particolare la Minnesota Pollution Control Agency, nei giorni scorsi hanno dato il loro ‘via...

Gallo (Italgas): “L’infrastruttura europea sarà fondamentale per gestire i futuri gas rinnovabili, prima biometano e poi idrogeno”

La rete europea del gas sarà uno strumento fondamentale per poter gestire i gas rinnovabili, come biometano e idrogeno, contribuendo in tal modo alla...

Nord Stream 2: a dicembre Gazprom riprenderà i lavori di posa in acque tedesche

Nord Stream 2 AG, la società controllata da Gazprom che sta realizzando il nuovo gasdotto Nord Stream 2, dovrebbe ricominciare le attività di posa...

CRESCONO GLI INVESTIMENTI DI SNAM, CHE PRESENTA IL NUOVO PIANO 2020-2024

Crescono di quasi un miliardo di euro gli investimenti programmati da Snam per i prossimi anni, come stabilito nel nuovo piano 2020-2024 presentato oggi dal gruppo...