• Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

giovedì, Marzo 4, 2021

LO STOCCAGGIO EUROPEO DI GAS HA RAGGIUNTO LIVELLI RECORD A MARZO 2020

Must read

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...

Il Qatar investirà 60 milioni di dollari nella realizzazione di una nuova pipeline tra Israele e Gaza

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, il Ministero degli Esteri del Qatar ha annunciato ufficialmente l’intenzione di investire 60 milioni di dollari nel...

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

I siti europei di stoccaggio di gas naturale sono pieni come non lo sono mai stati: volumi record erano stati già registrati a gennaio e febbraio, e anche a marzo 2020 il tasso di utilizzo ha raggiunto livelli mai neanche avvicinati in passato.

A certificarlo, in un recente report, è la EIA (Energy Information Administration) americana, secondo cui il tasso di utilizzo della capacità europea di stoccaggio di gas naturale a marzo è sempre stato del 38% negli ultimi 5 anni, mentre ora ha raggiunto il 60%, nuovo record dopo il primato già realizzato lo scorso febbraio.

Situazione che, secondo l’ente statunitense, ha diverse concause: da un lato un inverno particolarmente mite, dall’altro un notevole incremento dell’import di gas naturale, sia in forma liquida che tramite pipeline, dovuto anche a prezzi piuttosto competitivi del metano.

Le temperature elevate durante i mesi invernali, specie in Nord Europa, hanno ridotto la domanda di metano per riscaldamento, quindi è uscito meno gas dai depositi rispetto alla media stagionale, e quantità più elevate di prodotto sono così rimaste presso i siti di stoccaggio.

A ciò si aggiunge un livello record di importazioni di gas in Europa raggiunto lo scorso anno: in particolare, solo a dicembre 2019 sono stati importati nel Vecchio Continente 14 bcf al giorno di GNL, stesso valore registrato nuovamente a febbraio 2020, grazie all’incremento delle fonriture di Russia e Stati Uniti.

Sul fronte delle pipeline, la capacità di trasporto delle reti che portano in Europa è aumentata con l’entrata in funzone di una serie di nuovi gasdotti, come la Trans-Anatolian Pipeline e il TurkStream, a cui nei prossimi mesi si dovrebbe aggiugnere anche la Trans Aadriatic Pipeline.

Latest article

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...

Il Qatar investirà 60 milioni di dollari nella realizzazione di una nuova pipeline tra Israele e Gaza

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, il Ministero degli Esteri del Qatar ha annunciato ufficialmente l’intenzione di investire 60 milioni di dollari nel...

Tesmec: il calo del 2020 (causa Covid) rispetta le attese, portafoglio ordini in crescita

Il gruppo italiano Tesmec leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di...

La Germania sta già studiando il ‘phase out’ del gas naturale dal settore del riscaldamento

La Germania dovrà prepararsi a dire addio al gas naturale per il riscaldamento molto presto, già entro pochi anni. Ne è convinto il Ministro tedesco...