• Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • Annuncio creato il 26/11/2020 16:09 - Pipeline News -  -
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 4

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 2
  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie] 1

venerdì, Marzo 5, 2021

TURKSTREAM: PUTIN E ERDOGAN INAUGURANO IL NUOVO GASDOTTO

Must read

Confermata a Italgas la gestione del servizio di distribuzione del gas nell’Ambito Territoriale Torino 1

E’ stata Italgas ad aggiudicarsi la gara, indetta dal Comune di Tornino, relativa al servizio di distribuzione del gas naturale, per i prossimi 12...

A partire dal prossimo anno la Lituania fornirà gas alla Polonia attraverso una nuova pipeline

La compagnia energetica statale lituana Ignitis Group inizierà a fornire gas alla Polonia, attraverso una nuova pipeline dedicata che entrerà in funzione il prossimo...

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...

Ormai è giunto il momento: domani (giovedì 9 gennaio; ndr) il Presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan inaugureranno, con un’apposita cerimonia (mirata anche a consolidare l’alleanza energetica tra i due Paesi), il gasdotto TurkStream, nonostante anche questa nuova pipeline sia oggetto delle recenti sanzioni USA, indirizzate in primo luogo a colpire il Nord Stream 2.

Secondo le agenzie internazionali Putin è già in Turchia, e si prepara a celebrare l’avvio delle attività delle nuova condotta che, attraversando il Mar Nero, porterà il gas russo nel Paese di Ataturk e, da lì, verso il mercato dell’Europe meridionale e orientale (almeno la metà dei flussi complessivi, secondo quanto recentemente dichiarato dallo stesso Erdogan).

Il TurkStream, che è costituito da due condotte parallele con una capacità annua di 15 miliardi di metri cubi ciascuna (quindi 30 miliardi di metri cubi in totale) e che già da inizio gennaio sta rifornendo di gas sia la Turchia che la Bulgaria (e che presto, con l’allacciamento a condotte esistenti, raggiungerà anche Serbia e Ungheria), rappresenta – secondo il Presidente russo Putin – “un fattore importante per garantire la sicurezza energetica di tutto in continente europeo”.

A non essere molto rassicurata, dall’avvio delle attività del TurkStream, sarà però l’Ucraina: il gas russo diretto in Turchia, fino ad oggi, viaggiava per metà attraverso il gasdotto diretto Blue Stream, e per metà attraverso la rete controllata da Kiev. Sono circa 13 miliardi di metri cubi di gas in transito che l’Ucraina potrebbe quindi perdere in blocco, con conseguente depauperamento delle relative entrate.

 

Latest article

Confermata a Italgas la gestione del servizio di distribuzione del gas nell’Ambito Territoriale Torino 1

E’ stata Italgas ad aggiudicarsi la gara, indetta dal Comune di Tornino, relativa al servizio di distribuzione del gas naturale, per i prossimi 12...

A partire dal prossimo anno la Lituania fornirà gas alla Polonia attraverso una nuova pipeline

La compagnia energetica statale lituana Ignitis Group inizierà a fornire gas alla Polonia, attraverso una nuova pipeline dedicata che entrerà in funzione il prossimo...

Scorte di gas europee ai minimi: la corsa a ricostituirle durante l’estate spingerà al rialzo il prezzo del metano

L’Europa si avvia a concludere la stagione invernale, che si chiude convenzionalmente alla fine di marzo, con riserve di gas ridotte ai minimi storici....

Total pronta a costruire un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari tra Uganda e Tanzania

Il Governo dell’Uganda ha annunciato che i lavori di costruzione di un nuovo oleodotto da 3,5 miliardi di dollari che raggiungerà il vicino Stato...

Il Qatar investirà 60 milioni di dollari nella realizzazione di una nuova pipeline tra Israele e Gaza

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, il Ministero degli Esteri del Qatar ha annunciato ufficialmente l’intenzione di investire 60 milioni di dollari nel...